Input your search keywords and press Enter.

La Alan Kurdi salva 150 migranti, spari in aria della Guardia Costiera libica

Il flusso di migranti dall’Africa e dall’Asia non si ferma neanche con l’emergenza coronavirus, così come l’impegno delle ong in mare che hanno fatto anche a meno di diversi medici impegnati negli ospedali italiani contro il Covid. Nelle scorse 24 ore la nave Alan Kurdi della salvato in due distinte operazioni 150 migranti. La ong Sea Eye ha fatto sapere di poter garantire tutte le disponizioni di sicurezza del caso ed ha inoltre denunciato di essere stata ostacolata nel salvataggio dalla Guardia Costiera libica che ha sparato diversi colpi in aria nonostante ci fossero persone ancora in mare. La ong ha poi lanciato indirettamente l’allarme: in questo momento in quella zona è l’unica nave non militare impegnata in operazioni di soccorso. Nel frattempo anche Lampedusa accoglie nuovamente dei migranti, 34 arrivati nelle ultime ore e posti subito in quarantena precauzionale.