Input your search keywords and press Enter.

L’Italia ha firmato un accordo di distribuzione per il probabile vaccino contro il coronavirus

Una notizia molto bella e importante. Insieme ai ministri della Salute di Germania, Francia e Olanda, dopo aver lanciato nei giorni scorsi l’alleanza per il vaccino, ho sottoscritto un contratto con Astrazeneca per l’approvvigionamento fino a 400 milioni di dosi di vaccino da destinare a tutta la popolazione europea. Il vaccino è l’unica soluzione definitiva al Covid 19. Per me andrà sempre considerato un bene pubblico globale, diritto di tutti, non privilegio di pochi“. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha annunciato un accordo firmato anche dall’Italia nel novero del Maxi contratto di distribuzione del vaccino in Europa (almeno 400 milioni di unità per la popolazione europea).

L’accordo è stato siglato con Astrazeneca che distribuirà il vaccino di Oxford  Pomezia che al momento è il composto più accreditato per prevenire l’infezione di Sars Cov 2. Dopo diverse fasi di sperimentazione su animali e uomini, è risultato quello più avanti nei test e si appresta a cominciare la sua Fase 3. Se dovesse dare risultati soddisfacenti, allora la pratica si concluderà in autunno con la distribuzione della prima tranche di dosi entro la fine dell’anno. Al composto sta lavorando l’Università di Oxford in collaborazione con l’azienda Advent Irbm di Pomezia e sono stati coinvolti 5000 volontari sani nel Regno Unito.