Input your search keywords and press Enter.

Il latitante Vincenzo Vilmi arrestato in una villa a Fondi

A+ A- Stampa

Si è sentito paradossalmente “salvato” dai carabinieri Vincenzo Vilmi, latitante del clan Amodio-Abrunzo arrestato ieri a Fondi. “Meno male che siete voi” avrebbe detto l’uomo che evidentemente era convinto che ad averlo scovato nel suo rifugio fossero stati i killer del clan Cuccaro con cui gli Amodio-Abrunzo sono in guerra. All’interno della villa, che il latitante aveva affittato per 300 euro al mese, sono stati trovati circa un migliaio di euro e molte provviste, a riprova che l’uomo si preparava ad una lunga permanenza. Insieme a Vilmi è stato arrestato Ivan Cirella, 41enne trovato nella villa insieme al latitante e accusato dalle forze dell’ordine di favoreggiamento.