Input your search keywords and press Enter.

I titolari della “legge 104” non sono tenuti a pagare il bollo auto

I titolari della legge 104 non sono tenuti a pagare il bollo auto e quindi possono possedere un veicolo senza pagare tale tributo. Cosa è il bollo auto? Il bollo auto è un tributo locale che deve essere pagato dai proprietari degli autoveicoli e motoveicoli immatricolati in Italia. E’ gestito dalle singole Regioni che regolano l’importo e la riscossione dei veicoli di proprietà dei loro residenti. I beneficiari della legge 104, (meglio nota come legge 104/92, “per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate“), sono: i non vedenti, sordi, pluriamputati o con grave limitazione della capacità di deambulare, affetti da handicap grave,disabili psichici o mentali con diritto all’indennità di accompagnamento, affetti da handicap grave.

Questi requisiti devono essere necessariamente riportati nel verbale di accertamento della commissione medica Inps o nel provvedimento dell’autorità giudiziaria, in base a come è stata riconosciuta la disabilità di chi intende beneficiare dell’esenzione. Tuttavia, per poter essere esonerati dal pagamento del bollo è necessario che l’auto non superi i 2.000 centimetri cubici di cilindrata se il motore è a benzina e i 2.800 centimetri cubici di cilindrata se il motore è diesel. L’esenzione concerne un solo veicolo e può essere riconcessa solo se quest’ultimo è stato venduto o cancellato dal Pra. Se l’esenzione è chiesta in virtù delle proprie ridotte o impedite capacità motorie, la stessa è esclusivamente concessa se il mezzo sia stato adattato a tali condizioni fisiche (anche in presenza del solo cambio automatico se è stato prescritto dalla commissione medica locale ). Se l’esenzione viene richiesta perchè il veicolo è adibito per trasportare un disabile, la stessa viene concessa solo in presenza dei seguenti adattamenti:

  • pedana sollevatrice
  • scivolo a scomparsa
  • braccio sollevatore
  • paranco ad azionamento
  • sedile scorrevole
  • sedile girevole
  • sistema di ancoraggio delle carrozzelle con cinture di sicurezza
  • portiera scorrevole

Infine, se il disabile beneficiario della legge 104/1992 è fiscalmente a carico di familiari, anche questi ultimi possono essere esonerati dal pagamento del bollo auto.

Carolina Cassese

Laureata in giurisprudenza presso l ‘Università degli studi di Napoli Parthenope, dopo aver svolto pratica forense nella materia di diritto civile, decide di intraprendere la carriera dell’insegnamento di diritto ed economia politica presso l’istituto paritario Kolbe di Nola. Ha conseguito diversi master e specializzazioni per l‘ insegnamento ed attualmente collabora con l‘associazione Saviogroup, di cui è vicepresidente, realizzando articoli e servizi fotografici attinenti la festa dei gigli di Nola e non solo. Membro membro del Cda della Pro loco di Nola città d ‘arte con delega alla festa dei gigli. Fa parte del direttivo dell’associazione delle reti delle macchine a spalla. Membro del coro diocesano del Duomo di Nola. Ama il nuoto la pallavolo, la ginnastica artistica e la danza classica, che ha praticato in tenerà età. Da piccola ha studiato pianoforte ed è appassionata di musica classica, napoletana e dei gigli degli anni ‘70 e ‘80. In passato ha inciso alcune canzoni dei gigli, sposando il suo amore per il canto con la festa dei gigli di Nola. Ama trascorrere i weekend al cinema o prendendo parte ad escursioni nei posti più belli della Campania.