Input your search keywords and press Enter.

Evitano la quarantena imposta dall’ASL e fanno una passeggiata di notte: due 26enni denunciati ad Ischia

Continuano i controlli dei Carabinieri e non si ferma l’assistenza agli anziani. Due, in particolare, gli interventi a Ischia.

Non è stata in grado di riavviare l’impianto elettrico della sua abitazione e, temendo di rovinare gli alimenti che conservava in frigorifero, si è affacciata alla finestra chiedendo aiuto. Impegnati nei controlli anti-contagio, i carabinieri del Nucleo Operativo di Ischia hanno sentito la richiesta di aiuto di una donna 70enne e l’hanno raggiunta nella sua abitazione. Hanno individuato la causa del guasto e ripristinato la corrente elettrica: dalla 70enne enorme gratitudine.

Gli stessi militari hanno denunciato per diffusione colposa di epidemia due 26enni di Ischia, sorpresi in strada nonostante fossero stati posti in isolamento dall’ASL. Rientrati dalla Lombardia, i due giovani, potenzialmente portatori del coronavirus, erano in quarantena da diversi giorni. Non hanno saputo però resistere alla tentazione di una passeggiata notturna nel borgo di Sant’Angelo. Quando hanno avvistato la pattuglia si sono accucciati dietro un muretto sperando di farla franca. La cosa non è sfuggita ai militari che hanno identificato e denunciato i due.