Input your search keywords and press Enter.

Furto dei dati personali: come e quando può avvenire

L’Inps ha recentemente chiarito i mezzi attraverso cui si realizza il furto dei dati personali e sensibili. Occorre precisare però che l’Istituto non acquisisce telefonicamente o via email le coordinate bancarie o altri dati che consentano di risalire a informazioni finanziarie. Tutte le informazioni sulle prestazioni sono consultabili accedendo al sito istituzionale Inps. Analizziamo nel dettaglio la questione.

Cominciamo subito col dire che occorre non dare seguito alle richieste che pervengano per email non certificata, telefono o tramite il porta a porta. Bisogna diffidare di qualsiasi persona che dichiari di essere un incaricato o funzionario Inps e sostenga di dover effettuare accertamenti di varia natura.

Analizziamo i vari tipi di truffe perpetrate da questi malfattori. Il phishing è un tipo di frode informatica che mira al furto dei dati sensibili. Tale pratica avviene tramite invio di false email che esortano l’utente ad aggiornare i propri dati personali o le proprie coordinate bancarie tramite un link cliccabile al fine di ricevere l’accredito di falsi pagamenti e rimborsi da parte dell’Istituto. Occorre prestare attenzione anche agli sms che inducono ad aprire un link per aggiornare la propria domanda Covid-19 e a installare un’app farlocca. Altro caso di truffa è quella che avviene tramite telefonata di un fantomatico operatore telefonico Inps che chiede di conoscere i dati personali del malcapitato. A ciò si aggiungano i tentativi di raggiro da parte di falsi funzionari Inps che possono presentarsi presso l’ abitazione della vittima. L’Istituto, infatti, non invia incaricati presso il domicilio degli utenti e assistiti, nè invia email per ricevere coordinate bancarie. Infine, ci sono i prestiti e le pubblicità ingannevoli. Esistono le società non riconducibili all’Istituto ma che fanno fanno riferimento, in tutto o in parte, a “Inps” e che offrono servizi ingannevoli. Queste società d’intermediazione finanziaria pubblicizzano, tramite sms, dei prestiti convenzionati con l’Istituto, i cui siti perònon rimandano ai benefici elargiti per legge dall’Inps ai propri iscritti e ai pensionati.

Pertanto, cari amici lettori, state bene attenti a questi truffatori e tenete presente solo il sito ufficiale e gli sportelli dell’Inps per ricevere qualsiasi informazione e beneficio.

Carolina Cassese

Laureata in giurisprudenza presso l ‘Università degli studi di Napoli Parthenope, dopo aver svolto pratica forense nella materia di diritto civile, decide di intraprendere la carriera dell’insegnamento di diritto ed economia politica presso l’istituto paritario Kolbe di Nola. Ha conseguito diversi master e specializzazioni per l‘ insegnamento ed attualmente collabora con l‘associazione Saviogroup, di cui è vicepresidente, realizzando articoli e servizi fotografici attinenti la festa dei gigli di Nola e non solo. Membro membro del Cda della Pro loco di Nola città d ‘arte con delega alla festa dei gigli. Fa parte del direttivo dell’associazione delle reti delle macchine a spalla. Membro del coro diocesano del Duomo di Nola. Ama il nuoto la pallavolo, la ginnastica artistica e la danza classica, che ha praticato in tenerà età. Da piccola ha studiato pianoforte ed è appassionata di musica classica, napoletana e dei gigli degli anni ‘70 e ‘80. In passato ha inciso alcune canzoni dei gigli, sposando il suo amore per il canto con la festa dei gigli di Nola. Ama trascorrere i weekend al cinema o prendendo parte ad escursioni nei posti più belli della Campania.