Input your search keywords and press Enter.

Lacrime e striscioni: Nola partecipa al lutto per la scomparsa di Maria

Una chiamata, un messaggio, una nota vocale. 3 modi di comunicare che a Nola in questi giorni hanno avuto tutti una cosa in comune: una tragica notizia. La mattina dell’8 aprile lo shock della morte di Maria Notaro, 22enne del luogo, ha colpito pressochè tutti. Conoscenti o amici faceva poco differenza, chiunque in quella mattinata si è sentito travolto da un brivido dopo aver saputo dell’incidente. Maria era una di loro, una come loro, una di noi, una come tutti noi. Ballerina di talento, carismatica e potente, esplosiva, un gigante oltre la sua statura.

La città si è stretta sin da subito al lutto di papà Mimmo, mamma Lucia ed il fratello Antonio. “Ed ora danza con le stelle, ciao Maria“, recitava il primo striscione affisso di fronte casa della famiglia Notaro poche ore dopo la notizia. La firma era del gruppo ultras Cattivi Casual; nei giorni del funerale un altro gruppo ultras, lo storico SPN, ha poi omaggiato la 22enne con un altro striscione: “Danza anche lassù, la ballerina più bella resti tu“. Tante le lacrime versate nel Duomo di Nola, gremito per l’occasione e addobbato con un altro striscione, quello delle amiche del cuore: “Resteremo per sempre le tue fans“. Anche il Nola 1925, infine, pare voglia omaggiare la ragazza in occasione del prossimo match casalingo allo Sporting.

Lacrime e striscioni, è tutto ciò che resta. Strada sbarrata invece ai perbenisti della fronda de “un po’ se l’è cercata in macchina di domenica notte“; fuori dalle scatole gli Scherlock Holmes che vogliono conoscere a tutti i costi dinamiche e nomi. Maria e i due giovani morti non stavano andando in guerra, non stavano facendo niente di diverso rispetto a tutti gli altri giovani di questa generazione, niente che altri non abbiano già fatto, la demonizzazione non funziona. Non è il momento di fare processi e comizi. Ora non c’è spazio. Lacrime e striscioni. Solo questo per ora basta.

 

Nello Cassese

Classe 1994, laureato in Scienze della Comunicazione, frequenta il corso di laurea magistrale Corporate Communication and Media all’Università degli Studi di Salerno. Appassionato di calcio e sport in generale, segue con interesse e impegno temi di attualità vari, in particolar modo quelli inerenti il sociale e il terzo settore. Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania dal novembre 2016. Dal gennaio 2018 è direttore di 081news. Ha collaborato con il quotidiano online IlPopolareNews e con l'emittente televisiva nolana Videonola.