Input your search keywords and press Enter.

Impianti per energie rinnovabili, altri 43 milioni dalla regione

La Giunta Caldoro, attraverso l’assessorato allo Sviluppo economico ed Attività produttive della Regione Campania, ha incrementato di ulteriori 43 milioni e 400 mila le risorse  per i Comuni e le loro forme associative per gli interventi finalizzati alla creazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile al servizio di edifici di loro proprietà ed alla realizzazione di interventi di efficientamento energetico degli stessi.

La somma si aggiunge ai 116 milioni già stanziati in precedenza, di cui 96 per l’efficientamento energetico dei Comuni campani e 20 per la realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile al servizio di edifici di proprietà di aziende sanitarie locali, aziende sanitarie ospedaliere, consorzi di bonifica e consorzi ASI.
L’avviso è parte integrante del programma “Energia efficiente – Piano per promuovere e sostenere l’efficienza energetica della Regione Campania, con risorse POR FESR 2007-2013.
In seguito a quest’ulteriore stanziamento, nell’ambito dell’obiettivo operativo 3.3 (“Contenimento ed efficienza della domanda”), in base allo scorrimento della graduatoria dei Comuni che avevano fatto richiesta di finanziamento, sono state ritenute meritevoli le iniziative dei seguenti Comuni (per ognuno dei quali è indicato il relativo stanziamento):

  • Campagna: euro 1.223.132,33;
  • Frigento: euro 769.341,04;
  • Eboli: euro 1.115.262,15;
  • Vallata: euro 1.054.847,54;
  • Portico di Caserta: euro 1.260.000,00;
  • Venticano: euro 1.326.435,92;
  • Macerata Campania: euro 590.000,00;
  • Cairano: euro 1.100.000,00;
  • Padula: euro 1.059.653,36;
  • Forino: euro 1.380.000,00;
  • Casaletto: euro 171.953,38;
  • Montoro Superiore: euro 1.284.503,68;
  • Rofrano: euro 675.897,07;
  • Arpaise: euro 734.723,80;
  • Forio: euro 1.999.940,06;
  • Celle Di Bulgheria: euro 1.331.203,60;
  • Paupisi: euro 970.022,00;
  • Sansalvatore Telesino: euro 934.121,16;
  • Barano: euro 1.343.511,69;
  • Guardia Sanframondi: euro 697.400,00;
  • Montefusco: euro 428.400,60;
  • Nocera Inferiore: euro 1.999.889,42;
  • Marzano Di Nola: euro 463.318,00;
  • Pietrelcina: euro 1.149.225,57;
  • Fontanarosa: euro 240.124,31;
  • Meta: euro 1.006.982,23;
  • Ponte: euro 462.000,00;
  • Pontelatone: euro 1.174.949,31;
  • Vibonati: euro 971.871,33;
  • Ginestra Degli Schiavoni: euro 1.124.735,15;
  • Giungano: euro 557.945,10;
  • Piedimonte Matese: euro 1.642.422,07;
  • Calvi Risorta: euro 1.500.000,00;
  • Massa Di Somma: euro 1.078.312,16;
  • Domicella: euro 1.339.815,53;
  • Casalnuovo: euro 1.013.458,87;
  • Ruviano: euro 1.051.880,89;
  • Sicignano Degli Alburni: euro 590.000,00;
  • Airola: euro 1.087.132,41;
  • San Giorgio La Molara: euro 713.747,04;
  • Altavilla Silentina: euro 1.170.921,89;
  • Parete: euro 922.360,28;
  • Letino: euro 692.972,49

    Totale
    euro 43.404.413,43

(Comunicato Stampa)