Input your search keywords and press Enter.

I due lati del Capodanno: migliaia di persone in festa a Napoli e 52 feriti per i botti

E’ stato un vero successo per la città di Napoli il Capodanno appena trascorso. Nella sola piazza Plebiscito si sono registrate ben 200mila presenze per lo spettacolo che ha visto come movente principale l’omaggio a Pino Daniele e Luca De Filippo. A salire sul palco artisti del calibro di Max Gazzè,Enzo Avitabile e i Bottari,Clementino e Nello Daniele, fratello di Pino. Lo spettacolo ha avuto inizio intorno alle 22:30 con l’esibizione di Max Gazzè che ha intrattenuto il pubblico in attesa del brindisi della mezzanotte; subito dopo sono entrati in scena Clementino, Enzo Avitabile e i Bottari, Lina Sastri, Rino Zurzolo e tanti altri, ma il clou della serata è stato raggiunto quando Nello Daniele per rendere omaggio al fratello scomparso ha intonato “Terra mia” e “Yes I know my way”. Dopo il brindisi la festa si è accesa anche sul lungomare partenopeo, dove un fiume umano ha inondato le diverse aree allestite per i festeggiamenti, dalla Rotonda Diaz, consueta discoteca sotto le stelle, al Borgo Marinari dove si è potuto ballare sulle note dei grandi successi degli anni 70 e 80, passando per via Partenope, all’insegna della musica latina. Dall’ 1:30 si è poi potuto ammirare lo splendido spettacolo pirotecnico nei pressi del Castel dell’Ovo.
Se sul fronte del divertimento il successo è stato enorme, lo stesso si può dire per l’ordine pubblico. Sembra infatti aver sortito un buon effetto l’operazione “Capodanno” delle forze dell’ordine e del Comune contro l’utilizzo dei botti pericolosi; il bilancio finale non fa registrare nessuna vittima, ma 52 sono stati i feriti in tutta la Campania (in calo rispetto ai 71 dello scorso anno), tra cui 4 minori e due feriti gravi. Nello specifico 31 casi sono stati registrati nel napoletano, 4 in provincia di Caserta, 17 in provincia di Salerno e nessuno in provincia di Benevento e Avellino. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco per domare piccoli incendi, soprattutto di cassonetti di rifiuti e di un balcone nella zona di Fuorigrotta.
Anche i trasporti hanno funzionato bene senza particolari problemi o disagi, mentre tante strade e zone della città sono state prontamente ripulite dall’ASIA ,così come apparso sulla pagina Facebook della società.

di Vincenzo Persico

[foto Repubblica.it]