Input your search keywords and press Enter.

I cittadini napoletani e De Magistris contro Renzi, accusato di liquidare Napoli con decisioni frettolose

De Magistris accusa Renzi di voler liquidare i problemi della Campania con un decreto, senza neppure aprirsi a un confronto di idee.

L’ultima visita di Renzi a Napoli, risale ad agosto, quando  visitò l’azienda aereonautica di Napoli e  promise al Comune di Napoli un azione congiunta per la riqualificazione di Bagnoli.

Invece successivamente varò un Decreto , in cui affidava il piano di bonifica di Bagnoli a dei commissari esterni, escludendo il Comune di Napoli.

DeMagistris già allora si ribellò con fermezza a questa decisione.

Oggi, dopo aver appreso che la visita di Renzi a Napoli, prevista il 7 novembre, è slittata,il Sindaco di Napoli ha reagito: “Renzi ha tradito Napoli. Se non ritira il decreto su Bagnoli, io ritiro la firma dagli accordi , compreso Città della scienza”

Intanto la città è dalla parte del Sindaco e lo invita a contrastare l’azione del Governo.

Il segretario regionale del Pd, Assunta Tartaglione ribalta le parole del Sindaco:” E’ De Magistris ad aver tradito Napoli. Renzi si fa carico dei problemi che lui ha tralasciato”.

Contro Renzi anche Guglielmo Vaccaro, uomo di riferimento in Campania di Enrico Letta: “Perché Renzi non viene a Napoi? Forse Bagnoli sta diventando una patata bollente anche per lui!”.

E sui tagli che il Governo ha fatto alla Regione, rivendica: “un’autonomia tributaria. Non vogliamo essere solo esattori dello Stato, siamo stanchi di subire solo tagli”