Input your search keywords and press Enter.

Hamsik in Cina con ritardo, il Napoli a Firenze senza il capitano: è sempre calciomercato

Chi credeva d’essersi liberato del mercato non aveva fatto i conti con l’Oriente. In Cina c’è tempo fino al 28 febbraio per costruire trattative e poi sgretolarle d’improvviso, prima di ricomporle quasi come le originali. Emblematico il “caso Hamsik” che ha sconvolto la città. L’addio annunciato, i saluti e le feste, poi il colpo di scena. Con un tweet – che non è casuale in ogni sua parola – il Napoli spiega che la trattativa col Dalian Yifang, la società cinese che corteggia lo slovacco, è congelata fino a nuovo ordine. Servono le giuste garanzie per l’ok definitivo. Spiazzati tutti, Hamsik per primo. Era pronto a volare a Madrid per le visite mediche, invece sarà “costretto” a trascorrere il weekend a Napoli – non è mai una cattiva soluzione – in attesa di novità dal mercato. Potrebbero arrivare a breve o tra una settimana, chi può dirlo? C’è tempo fino al 28 febbraio e il mercato è imprevedibile.

LA SETTIMANA DI MAREK – Dopo la Samp, l’annuncio. Ancelotti conferma la volontà di Hamsik di partire. La trattativa col Dalian è ad un passo dalla conclusione. Nove milioni a stagione per tre anni al calciatore, tra i 15 e i 20 al Napoli che li vuole subito, in un’unica soluzione. Hamsik saluta tutti, i compagni gli organizzano una festa a sorpresa, ognuno invade la propria bacheca social con una foto al fianco dello slovacco. Si sprecano poesie, lacrime, emozioni e ricordi. Sono ancora attuali, ma bisognerà attendere. La trattativa tra Napoli e Dalian prosegue, va avanti, sorretta dalla volontà di Hamsik di ripartire dalla Cina. Questione di soldi e motivazioni.

IL CAMPIONATO – Intanto si gioca, d’altronde parliamo di calcio, e il Napoli domani volerà a Firenze – ma in treno – senza il suo capitano, che stamattina non si è allenato. Fabian sarà il suo erede, Insigne riceverà la fascia che orgogliosamente stringerà al braccio, Ancelotti chiederà alla squadra una prova di maturità e intelligenza per sfuggire alle insidie viola e ai ricordi di un anno fa, quando la Fiorentina vinse 3-0 e il Napoli perse lo scudetto. Corsi e ricorsi, al Franchi. Senza Hamsik e con Sarri al Chelsea sembra passata molto più di una stagione.

Fabio Tarantino

Classe 1991, giornalista pubblicista dal luglio del 2014.