Input your search keywords and press Enter.

Grazie a un aneddoto famoso, è il locale pizzeria più famoso al mondo, quello gestito dal pizzaiolo napoletano che ha conquistato il primo premio al “Pizza World Camp”

 

Un locale che si tramanda da generazioni, ormai il fiore all’occhiello di tutte le pizzerie di Napoli

Aperto giorno e notte, è il locale più frequento e  popolare di Napoli. Successo che si è guadagnato sfornando  le pizze più buone  della tradizione napoletana, come la pizza a libretto,il calzone,  pizze al forno a legno e pizze fritte.

Ma oltre alla indiscutibile bontà delle sue pizze dovute anche a un pizzaiolo d’eccezione, Salvatore Di Matteo, che è stato insignito del primo premio al Pizza World Camp, è famosa per un aneddoto che a Napoli si continua a raccontare.

Era il 1994, quando l’allora presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton, in occasione del G7, visitò le più tradizionali pizzerie di Napoli, per gustare la pizza a libretto.

Passeggiando per via Tribunali, nei pressi della pizzeria di Salvatore di Matteo, fu attratto dalla pizza a libretto esposta in vetrina.

I pizzaioli, emozionati per la presenza di Clinton, gli offrirono una pizza a libretto degna della migliore tradizione.

Clinton mangiò la pizza in due bocconi, tanto che gli piacque. Le foto di Clinton mentre addentava la pizza a libretto fecero il giro del mondo, e ancora adesso a Napoli, la pizzeria di Salvatore Di Matteo, viene considerata l’orgoglio di tutte le pizzerie per aver conquistato l’allora presidente degli Stati Uniti