Input your search keywords and press Enter.

Gragnano: gambizzato Ciro Moccia, il “re della pasta”

Gambizzato Ciro Moccia, “il re della pasta” di Gragnano. L’aggressione è avvenuta nella tarda serata di ieri davanti la sua abitazione. L’imprenditore 45enne stava aspettando che il cancello elettronico si aprisse, quando un uomo a volto scoperto si è avvicinato all’automobile cominciando a sparare in direzione del lato passeggero. Moccia è stato colpito da una pallottola al polpaccio ed era insieme al figlio 19enne, che però è rimasto fortunatamente illeso.
Ciro Moccia è l’erede di una nota famiglia di imprenditori con una tradizione centenaria nel campo della pasta. Moccia è inoltre presidente del Nuovo Consorzio per la tutela della Pasta di Gragnano Igp, con il popolarissimo marchio “La Fabbrica della Pasta”, è titolare di diversi supermercati alimentari della catena “Decò” a Gragnano e a Capri e, di recente, ha rilevato il palazzo dell’ex pastificio “Di Nola” (chiuso negli anni Sessanta), trasformandolo in un ristorante con il nome “La Locanda della Pasta di Gragnano”, con grande successo di pubblico.
Moccia ha voluto esternare tutta la sua delusione e tristezza sul proprio profilo Facebook: “Troppe cose penso in queste ultime ore, specie che in vita mia ho fatto sempre e solo del bene e creato posti di lavoro onestamente…Forse ho sbagliato?”
Le indagini, condotte dagli uomini del commissariato di Castellammare di Stabia, sono tuttora in corso.