Input your search keywords and press Enter.

Giorgia Meloni è il nuovo presidente del Partito europeo dei Conservatori

Il Partito europeo dei Conservatori e Riformisti ha un nuovo presidente: Giorgia Meloni. Si tratta del primo italiano a ricoprire questa carica e il primo politico italiano alla guida di un partito europeo. Attualmente la Meloni è anche l’unico leader donna a presiedere sia un partito europeo che uno nazionale. Dopo la vittoria di Fratelli d’Italia nelle Marche, questo ulteriore segnale potrebbe ridisegnare i rapporti di forza nella Destra italiana con Salvini e Tajani/Berlusconi.

Il gruppo Ecr è nato nel 2009 dopo l’uscita dei Conservatori (Tories) britannici dal Partito dei Popolari Europei. Il partito  ha un orientamento di destra, liberista, conservatore, cristiano-cattolico ed è contrario al federalismo europeo. Fratelli d’Italia ha 6 eurodeputati, è il secondo partito del gruppo che però ha una forte direzione data dal Partito Diritto e Giustizia polacco (24 europarlamentari). Il gruppo è gemellato con il Partito Repubblicano statunitense e con il Likud israeliano ed ha un una fortissima impronta di orientamento cattolico-conservatore. Nel gruppo sono presenti anche il partito spagnolo Vox e quello FvD olandese, oltre a diversi partiti dell’Est. Molti esponenti di questi partiti sono stati in passato criticati per politiche e dichiarazioni anti migranti e contro gli omosessuali.

Queste le dichiarazioni di Giorgia Meloni:

Ho avuto il grande onore di essere stata eletta Presidente di ECR, il partito dei conservatori europei che raggruppa più di 40 partiti europei e occidentali. Ringrazio la famiglia dei conservatori per la grande fiducia che mi è stata data. Continueremo insieme a lavorare e a batterci per un’Europa confederale di Stati Liberi e Sovrani. Fratelli d’Italia è sempre più protagonista nel quadro politico internazionale, contro lo strapotere dei tecnocrati e dei burocrati, per costruire un’Europa che sappia difendere la sua identità e quella delle Nazioni che la compongono. Un’Europa di Patrioti.