Input your search keywords and press Enter.

Futsal: pari Saviano Fressuriello, perdono Palma, Jack e Marigliano

In archivio un’altra giornata di calcio a 5, vediamo assieme come si sono comportate le squadre dell’Agro Nolano impegnate nei campionati regionali di futsal:

In Serie C2, girone B, pareggia il Saviano Fressuriello, 3-3 in casa contro il Gragnano S.Maria: quinto posto per i neroverdi. Nel girone C, invece, perde il Futsal Città di Palma: i rossoneri, anch’essi quinti, impattano in casa del Solofra per 5-4.

In Serie D, girone C, lo Sporting Marigliano, penultimo, perde 12-7 in casa dei terzi in classifica Futsal Barano. Nello stesso girone, a sorpresa, perde in casa il Jack Maracanà, ora sesto, che sabato pomeriggio ha ospitato il Saverio Silvio Vignati tra le mura amiche per la prima sfida del girone di ritorno. La partenza del team di mister Caliendo è delle migliori con due reti in rapida successione del bomber Bartolo Infante che fanno da ingannevole preludio ad un pomeriggio tranquillo. Nel mezzo ben tre legni colpiti dagli ospiti che nel corso della prima frazione hanno impegnato a più riprese un ottimo Casoria, che si è dovuto arrendere solo al primo dei due minuti di recupero in seguito ad una grossolana ingenuità difensiva. I ‘jackini’ di Cimitile hanno comunque avuto la forza mentale di reagire immediatamente chiudendo sul doppio vantaggio con un calcio di rigore trasformato allo scadere da Peccerella. Nella ripresa lo spartito cambia sin dalle primissime battute, con gli ospiti ancora più pericolosi ed in grado di ribattere colpo su colpo alle iniziative dei gialloblù di casa. Nel corso dei primi 11 minuti del secondo tempo il punteggio cambia in rapidissima successione fino al 5-5, con le reti del Maracanà firmate da Coppola e Miele che frenano la foga del Saverio Silvio Vignati. Sono però un paio di cali di tensione a punire severamente i ragazzi di Caliendo che prestano troppo facilmente il fianco al doppio vantaggio ospite a 5 minuti dal traguardo. Gli assalti finali dei ‘jackini’ producono comunque alla ghiotta chance di pervenire al pari: prima Infante colpisce un palo, poi Bejaoui accorcia con la zampata del 6-7 ed infine ancora Infante fallisce proprio all’ultimo secondo il calcio di rigore del possibile pareggio.