Input your search keywords and press Enter.

Fatturazione mensile e aumento dei costi, l’AgCom dichiara guerra ai colossi della telefonia

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) ha dichiarato guerra ai colossi della telefonia che operano in Italia in merito alla questione della fatturazione ogni 28 giorni e non mensile, che di fatto ha provocato un aumento dei costi sui loro abbonati che già dal 2015 si trovano a pagare una mensilità in più in bolletta.

E’ stato avviato un procedimento sanzionatorio verso Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb che, nonostante la delibera 121/17 Cons. che prevedeva la fatturazione mensile sui contratti di telefonia fissa e sulle offerte ibride e possibile a 28 giorni solo per la telefonia mobile. Le compagnie interessate continuano ad attuare la suddetta politica di prezzi per le prime due opzioni per le quali, appunto, è stata vietata. Tutte le compagnie si sono rivolte al Tar impugnando la delibera di Agcom a suon di ricorsi per motivare questa presa di posizione. La decisione definitiva è attesa per febbraio.

Vincenzo Persico

Classe 1991, laureato in Economia Aziendale all’Università Federico II di Napoli ed Esperto Contabile. Interessi particolari : sport, politica ed economia, con una propensione particolare per quest’ultima.