Input your search keywords and press Enter.

In Campania i locali della movida potranno restare aperti fino alle 23

Con una nuova ordinanza il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha predisposto la riapertura di altre attività ed ha imposto nuove restrizioni. Chiusura per i locali della movida entro le 23, riprendono invece (a partire dal 22 maggio) le attività di scuole guida e mercati di ogni tipo. Ecco le nuove disposizioni:

  • ai bar, ai cosiddetti “baretti” e alle vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, è fatto obbligo di chiusura serale entro le ore 23.
  • agli altri esercizi pubblici di ristorazione – per i quali non vige il limite orario sopra indicato – è fatto obbligo di servizio al tavolo, onde assicurare il necessario distanziamento fra gli utenti, resta la facoltà di asporto e consegna a domicilio.
  • è fatta raccomandazione ai Comuni e alle altre Autorità competenti di intensificare la vigilanza e i controlli sul rispetto del divieto di assembramento sancito
  • è fatta raccomandazione ai Comuni, laddove necessario, di provvedere a chiusura temporanea di specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
  • e) si richiama altresì il divieto di svolgimento di eventi e attività di ogni genere in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.