Input your search keywords and press Enter.

Farmacie online, il 2020 si conferma anno di svolta

Il giro d’affari delle farmacie online vale oltre 300 milioni di euro e due milioni di nuovi clienti. Numeri da capogiro se si pensa al periodo che stiamo vivendo, con tutte le annesse difficoltà economiche.

Eppure il mondo delle vendite online tramite e-commerce sembra avere il vento in poppa, complice anche il cambio di abitudini dei consumatori. Lockdown, contingentamento delle entrate nei negozi, paura del contagio: si sono dovuti creare e consolidare dei nuovi canali di vendita.

Una cosa nuova per tanti italiani che non hanno mai guardato di buon grado il commercio elettronico, specialmente nel settore farmaceutico. Ma il tempo cambia le cose, anche e soprattutto nel settore delle farmacie digitali, il primo a far registrare un incremento esponenziale che vale la pena guardare da vicino.

Due milioni di nuovi clienti hanno deciso di acquistare farmaci online presso le farmacie e parafarmacie autorizzate alla vendita in rete, che sono diventate sempre di più. Sì, perché è bene ricordare che per vendere online farmaci e prodotti farmaceutici è necessario ottenere l’autorizzazione del Ministero della Salute. Lo hanno fatto i portali più storici del settore, come Farmacia Cavalieri che ha da anni uno dei migliori e-shop, e lo dovranno fare tutte quelle attività che vogliono sbarcare online.

Dall’anno 2016, che ha dato il via alla vendita di farmaci online in Italia, sono cambiate le carte in tavola. Ce lo raccontano i numeri. Se ne 2016 furono solo 328 le attività in Italia che decisero di richiedere l’autorizzazione per la vendita online, oggi sono 1060 e il dato è aggiornato a Settembre 2020. Si tratta di una crescita costante che, però, ha visto un’accelerazione nell’ultimo periodo, causa Covid-19.

La digitalizzazione del settore farmaceutico sembra, ad oggi, inarrestabile. Naturalmente non basta essere presenti in rete con il proprio portale. Per vendere bisogna essere user friendly, agevolando l’utente in tutte le fasi di acquisto, proprio come si può fare in un negozio fisico.

Ecco, quindi, che si dovranno trovare nuove strategie di vendita per conquistare la fiducia di chi acquista. I tempi cambiano, cambiano le abitudini e anche le tecnologie e quello farmaceutico è uno dei settori in cui è fondamentale stare sempre al passo con i tempi.

Si dovranno offrire i prodotti giusti e più richiesti, ma anche sconti, promozioni e un sistema di fidelizzazione del cliente che così sarà incentivato ad acquistare non solo farmaci senza ricetta, ma anche integratori, prodotti per la cura del corpo e tanto altro.