Input your search keywords and press Enter.

Il Fantacalcio arriva in consiglio comunale a Napoli: un +3 per l’inclusione

Il fantacalcio sbarca in consiglio comunale a Napoli, creando un mix tra calcio e politica che ha attirato numerosi giovani. La lega si chiama “FantaNapoli”, vi hanno partecipato, oltre ai numerosi cittadini, anche i consiglieri municipali. Le sfide tra i vari quartieri si terranno ogni settimana utilizzando i server di Fantagazzetta, questa iniziativa nasce da un’idea dal presidente della commissione sport, Carmine Sgambati, il quale ci ha tenuto a precisare il fatto che questa fosse un’iniziativa privata e che il Comune non avesse speso nemmeno un euro per favorire lo svolgimento dell’asta del FantaNapoli.

Bisogna dire però che tuttavia non tutti hanno aderito, erano presenti infatti circa 10 consiglieri municipali ed è stato diffuso un bando verso i cittadini appassionati di fantacalcio.

Le squadre sono composte da numerosi partecipanti e in alcune sono presenti anche 2 consiglieri comunali; i premi sono una crociera, uno smartphone e borse di studio. Sono stati anche pensati dei nomi ad hoc per i quartieri, come “Vomero-Arenella United” o “Cantiere 167“, per quanto riguarda Scampia.

Il calciatore più pagato è stato Piatek, che veniva dalla doppietta in coppa Italia proprio contro gli azzurri. Tv Luna, alla fine di ogni giornata, intervisterà i membri della squadra vincitrice promuovendo le ricchezze del posto, cogliendo l’occasione per parlare dei problemi da risolvere. Il tutto in un’ottica di continua mescolanza tra politica e sport che in ogni caso riunirà molte persone e favorirà l’inclusione di molti giovani.

 

FONTE “Repubblica.Napoli”

Francesco Amato

Classe 1998, studente di Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Salerno. Appassionato di musica, comunicazione digitale e giornalismo. Una frase che lo identifica? "Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa”