Input your search keywords and press Enter.

Elezioni politiche 2018: Movimento Cinque Stelle primo partito col 33%, il centro destra raggiunge il 37%

Le elezioni politiche del 4 marzo 2018 hanno prodotto un responso inequivocabile, con due vincitori: Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Il leader del Movimento Cinque Stelle trascina il partito fino al 33%, risultato che porta i grillini ad essere la prima forza in Italia. Il rappresentante del carroccio, invece, forte del 37% raggiunto dalla coalizione di centro destra si candida come attore principale per la formazione del nuovo Governo, tenuto conto del risultato sorprendente della Lega, che si afferma primo partito della coalizione di centro destra. In questi giorni, infatti, il Presidente della Repubblica darà il via alla prassi per la formazione del nuovo governo, conferendo l’incarico a uno dei due vincitori di questa tornata elettorale: probabilmente toccherà a Salvini. Tracollo del Partito Democratico e della coalizione di centro sinistra, che raggiunge soltanto il 22%, risultato ben al di sotto delle aspettative pre voto: proprio per questo motivo il leader Matteo Renzi ha annunciato che ratificherà le sue dimissioni dalla carica di segretario, dopo però la formazione del nuovo governo. Si ferma al 3,39% Liberi e Uguali, la compagine guidata da Pietro Grasso.

La mappa del voto che viene fuori dalle elezioni è molto chiara: al Nord la coalizione di centro destra è stata scelta dalla maggioranza degli italiani, mentre al Sud il Movimento Cinque Stelle ha letteralmente monopolizzato la scena politica, conquistando quasi tutti i collegi uninominali. Alla Camera dei deputati il centro destra conquista 260 seggi, il M5S 221, il PD e gli altri partiti della coalizione di centro sinistra invece si fermano a 112, 14 seggi vanno a LeU. Al Senato, invece, 135 seggi al centro destra, 112 al Movimento Cinque Stelle, 57 alla coalizione di centro sinistra.

In Campania il Movimento Cinque Stelle ha dominato i collegi uninominali, vincendo in tutti gli 11 collegi uninominali per il Senato della Repubblica: gli eletti sono Francesco Urraro, Paola Nugnes, Francesco Castiello, Franco Ortolani, Raffaele Mautone, Ugo Grassi, Andrea Cioffi, Virginia La Mura, Danila De Lucia, Vilma Veronese.

Per quanto riguarda i collegi uninominali della Camera dei Deputati sfiorato l’en plein grillino: conquistati 21 collegi su 22, con l’unica eccezione che vede premiata la candidata di Forza Italia Marzia Ferraioli nel collegio di Agropoli. Al collegio uninominale di Nola grande affermazione per Silvana Nappi: l’esponente del Movimento Cinque Stelle, con il 49,8%, supera Lorenzo Cesa per il centro destra (34,6%) e Andrea Manzi per il centro sinistra (11,2%). Il collegio plurinominale di Nola premia l’intero listino del Movimento Cinque Stelle: raggiungono la Camera dei Deputati Luigi Iovino, Teresa Manzo e Carmen Di Lauro, oltre a Luigi Gallo, che ha vinto il collegio uninominale di Torre del Greco nelle circoscrizione n°3 di Campania 1. Dal territorio dell’agro nolano approda in Parlamento anche l’attuale sindaco di Palma Campania, Vincenzo Carbone, eletto con Forza Italia.

Francesco Mazzocca

Laureato in Giurisprudenza, appassionato di calcio e di politica. Ha collaborato con Cronache della Campania, ha una passione viscerale per il giornalismo che lo ha portato a diventare giornalista pubblicista presso l'ODG della Campania.