Input your search keywords and press Enter.

Elezioni Nola: quali sono le proposte dei candidati per l’Urbanistica e i Lavori Pubblici?

Tre candidati a sindaco per il Comune di Nola, tante proposte e molte problematiche da risolvere. Riguardo i Trasporti e l’Ambiente, già ce n’eravamo occupati in maniera approfondita con un precedente articolo; ora però andiamo a vedere, nello specifico, cosa propongono in riferimento ai Lavori Pubblici ed all’Urbanistica:

GIUSEPPE TUDISCO – MOVIMENTO 5 STELLE

I Cinque Stelle puntano, prima di tutto, sulla manutenzione delle strade di proprietà comunale, sfruttando l’art. 208 del Codice della Strada che stabilisce che i proventi delle multe vengano dirottati per il 50% verso il rifacimento del manto stradale. Inoltre, è intenzione dei Pentastellati offrire alla cittadinanza un’app con la quale i nolani potranno denunciare direttamente carenze nel decoro urbano. I 5 Stelle, inoltre, puntano su: piattaforme di bike sharing (noleggio biciclette), armonizzazione dei trasporti pubblici, lavori nelle zone cimiteriali, rimodernamento dell’impianto d’illuminazione (usufruendo anche di lampioni a energia solare), parchi giochi per bambini (puntando sul migliorare l’inclusività), aumento del verde urbano, potenziamento della rete di telecamere di videoserveglianza cittadina, rifacimento del Piano Urbano del Traffico (limitando anche per i Lavori Pubblici lo strumento delle consulenze), regolamentazione delle attività commerciali nelle zone densamente popolate (con divieti e standard qualitativi) e, infine, miglioramento della gestione del mercato (con wc, telecamere e tutela dell’igiene).

GAETANO MINIERI – COALIZIONE DI LISTE CIVICHE

Il programma del candidato Minieri punta, innanzitutto, a completare i lavori iniziati per quanto riguarda le Opere Pubbliche: riqualificazione cimiteri Nola e Piazzolla e completamento di quello di Polvica, riqualificazione della Gescal e del Pizzone, riqualificazione di via Muro delle Monache grazie a fondi regionali già stanziati. Forte anche l’impegno che viene promesso a favore di un maggior collegamento grazie al trasporto pubblico (soprattutto da e verso le frazioni), grazie a convenzioni che potrebbero partire con Eav ed altre aziende di trasporto pubblico. A Questi punti si aggiungono: riqualificazione delle strade con la responsabilità affidata alla ditta vincitrice dell’appalto (in questo modo si punta a “costringere” le ditte a fare lavori a regola d’arte), stesura di un nuovo Piano di Urbanistica Comunale (recuperanod immobili in disuso e cercando di introdurre il credito edilizio), riduzione delle barriere fisiche e culturali che impediscono a persone con disabilità di fruire della città, così come è in programma la messa in sicurezza dei marciapiedi per tutti i cittadini. Tra le opere pubbliche in fase che dovranno essere sottoposte a riqualificazione vengono segnalate: la Scuola Mameli, il Plesso De Mita, il centro Polifunzionale di Via San Massimo, il parco giochi del Rione Stella, la Villa Comunale (oltre a diversi altri parchi che, secondo il programma, potrebbero nascere sul territorio).

CINZIA TRINCHESE – COALIZIONE DI LISTE CIVICHE E DI CENTRO -DESTRA (LEGA E FORZA ITALIA)

Il programma di Cinzia Trinchese , come quello dei suoi avversari, punta sul miglioramento del decoro urbano e delle infratrutture esistenti. In particolare, si punta: al miglioramento del sistema di drenaggio e di fognatura, alla riqualificazione di vie principali come via San Gennaro e via Napoli, riqualificazione di Piazza Villa, Piazza Risorgimento e Piazza Narni Mancinelli, completamento dei lavori nella zona del mercato ortofrutticolo e copertura permanente per il mercato settimanale, realizzazione del centro polifunzionale in via San Massimo, adesione al progetto Decoro Ubrano per offrire ai cittadini un’app con la quale inviare segnalazioni al Comune e, infine, predisposizione di un’area per la sgambatura dei cani. In diversi progetti del programma, inoltre, è affermato che si vuole: razionalizzare la ZTL, studiare la possibilità di piste ciclabili e piattaforme di bike sharing, sviluppare percorsi protetti per bambini e disabili, completare il percorso podistico che da Cicala va a Visciano, promuovere un servizio navetta per i ragazzi non muniti di patente che vogliono raggiungere il centro storico nel weekend, promuovere corsi di educazione stradale e inserire nuovi limiti di velocità, adoperarsi con i comuni limitrofi per un nuovo piano che prevede l’uso di strumenti di mobilità alternativa (come percorsi ciclabili e pedonali).

 

PER SAPERNE DI PIÙ : IL NOSTRO SERVIZIO SULLE CONDIZIONI DELLE STRADE DI NOLA