Input your search keywords and press Enter.

Nola: al via il nuovo anno pastorale con 3 giorni di convegni

«Cristo in voi. La formazione alla vita cristiana nella prospettiva dell’Evangelii gaudium». È questo il titolo del Convegno Ecclesiale della Diocesi di Nola che prenderà il via venerdì 20 settembre. L’evento vedrà le 115 comunità parrocchiali della Chiesa dei santi Felice e Paolino riunite per ricominciare il nuovo anno pastorale. L’appuntamento si presenta come un unico evento diviso in tre parti tra loro legate.

  • Venerdì 20 settembre, le comunità assieme ai rispettivi parroci sono invitate presso la Cattedrale di Nola, alle ore 19, per ascoltare le relazioni di padre Maurizio Botta e don Andrea Lonardo: il primo è prefetto dell’Oratorio di San Filippo Neri, oltre che collaboratore dell’Ufficio catechistico della diocesi di Roma; padre Lonardo è invece direttore dell’Ufficio per la Pastorale Universitaria di Roma.
  • Sabato 21 settembre, presso la Chiesa del Gesù, sempre a Nola, alle ore 8,30, inizierà la seconda parte del convegno dedicato al confronto sui temi proposti il giorno prima e riservato ai delegati parrocchiali, i quali discuteranno divisi in gruppi fino al pomeriggio, provando a calare nelle rispettive realtà quanto ascoltato.
  • Domenica 22 settembre, infine, alle 19, il vescovo di Nola, Francesco Marino, presiederà la solenne celebrazione eucaristica in Duomo.

Queste le parole dell’arcivescovo Marino: 

Dopo il tempo estivo, sentiamo l’esigenza di raccoglierci per riavviare i cammini pastorali delle parrocchie, ricentrandoli in Cristo. Non un momento programmatico, dunque, ma uno spazio di riflessione e preghiera sul tema essenziale della formazione cristiana. Annunciare il Vangelo nel contesto culturale odierno, così complesso e sfaccettato, richiede alla comunità cristiana uno sforzo di pensiero e una intensa vita spirituale»

Nella giornata del convegno dedicata alla discussione comunitaria del 21 settembre tre saranno i punti sui quali i gruppi dei delegati parrocchiali dialogheranno: «Comunità come soggetto educante», «Formazione dei formatori» e «Evangelizzazione e famiglie». I delegati si divideranno in otto gruppi, stabiliti in corrispondenza degli otto decanati in cui è divisa la diocesi. I lavori saranno coordinati da facilitatori, incaricati di guidare il dibattito dei convenuti, e si concluderanno intorno alle ore 17. Ogni parrocchia sarà presente con un massimo di sette partecipanti, più il parroco.