Input your search keywords and press Enter.

Raccolta risparmio gestito: focus sui dati dell’ultimo periodo

Dopo un periodo di calo, le reti di consulenti finanziari hanno messo a punto una raccolta nuovamente con segno positivo, pari a circa 4 miliardi di euro secondo quelli che sono i dati resi noti da Assoreti. Questo significa che gli investimenti su prodotti di risparmio gestito tornano a essere visti di buon occhio.

Per quel che concerne il risparmio gestito vanno per la maggiore i fondi comuni, ma fanno registrare un incremento anche i prodotti assicurativi. Nello specifico, si è puntato molto su quelle che sono le cosiddette polizze Unit Linked, mentre le polizze vita tradizionali e i prodotti multi-ramo non hanno avuto lo stesso successo.

Di cosa si tratta? Quando si parla di polizze Unit Linked si è nel mondo delle polizze vita. Un settore che non tutti conoscono approfonditamente e che, invece, dovrebbe essere studiato più a fondo. Per questo motivo, indichiamo una valida recensione delle polizze Unit Linked su Affari Miei, una risorsa di approfondimento che vale sempre la pena prendere in considerazione quando si parla di gestione delle finanze private e di educazione finanziaria a tutto tondo.

Si tratta, nello specifico, di polizze particolari poiché il loro rendimento è legato a doppio filo a quelle che sono le performance di un titolo finanziario. Sono sempre più gettonate e si vendono bene poiché sembrano essere rassicuranti per gli investitori. Cosa cambia rispetto alle tradizionali assicurazioni sulla vita? Chi decide di sottoscriverne una può guadagnare o perdere parte dei soldi investiti in base a quello che è l’andamento di un titolo. Nella maggior parte dei casi si tratta di un fondo azionario che, quindi, viene preso come riferimento.

Cosa accade? Come per tutte le altre tipologie di assicurazione vita il cliente versa una somma e l’ente preposto si fa carico di investire per conto del risparmiatore. Questo accade acquistando delle quote del fondo che si prende come riferimento. Attenzione, però, a ricordare sempre che il capitale investito non è assicurato e che, proprio per questo motivo, si ha la possibilità di perderlo. Un rischio che si deve valutare prima di decidere di sottoscrivere una polizza di questo tipo. Valutare se ci si voglia assumere, o meno, questo rischio permette di capire se si tratta di una buona idea per un eventuale investimento.

Si tratta di un investimento rischioso e con molte incognite, ma seguendole giuste dritte si potrà scegliere la strada migliore per fare in modo che tutto questo dia i suoi frutti.