Input your search keywords and press Enter.

Dalle rappresentanze studentesche a Pomigliano alla candidatura a premier: ecco Luigi Di Maio

Luigi Di Maio sarà il Presidente del Consiglio nel caso in cui il Movimento 5 Stelle vincesse le prossime elezioni legislative. Al termine di una votazione online, svoltasi sulla piattaforma Rousseau, è risultato il più votato con poco più di 30.000. Sbaragliata la concorrenza, formata da nomi poco noti al grande pubblico.

La prima novità per il Movimento è quella di presentarsi con un nome per la carica di premier, differentemente da quanto avvenne nel 2013. A Luigi Di Maio spetterà il compito di tenere compatto il partito intorno al suo nome.

Nel corso dell’attuale legislatura Di Maio ricopre la carica di vice presidente della Camera dei Deputati, il più giovane nella storia della nostra Repubblica. La sua storia all’interno del Movimento 5 Stelle comincia nel 2007, quando poco più che ventunenne si avvicina alle prime iniziative di quello che all’epoca era ben lontano dall’essere uno dei partiti protagonisti della vita politica italiana. Sulla sua scheda personale, visibile sulla piattaforma Rousseau, si legge del suo impegno giovanile, svolto prima a liceo e poi all’università all’interno della rappresentanza studentesca. Nato ad Avellino, ha sempre vissuto però a Pomigliano d’Arco, terra dalla forte vocazione industriale, sede degli stabilimenti FCA e Alenia. Oggi Di Maio può rappresentare una nuova generazione, quella generazione tanto sostenuta dai simpatizzanti del Movimento, formatasi sul web e non nelle stanze della politica. A soli 32 anni, l’anno prossimo Di Maio potrebbe ritrovarsi a ricoprire il ruolo di leader politico del paese.

Marco Sigillo

Classe 1991, laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazioni all’Università Federico II di Napoli. Appassionato di comunicazione e scrittura, collabora con 081news dal dicembre 2015, interessandosi soprattutto di temi di portata nazionale ed internazionale. Giornalista pubblicista dal 2019.