Input your search keywords and press Enter.

Coronavirus: il bilancio dei casi nell’Agro Nolano

Più di 700 morti in 48 ore (15 e 16 marzo). L’emergenza coronavirus è sempre più preoccupante ma i risultati dei nostri sforzi si dovranno vedere fra almeno 10 giorni. 400 casi positivi in Campania (aggiornato al 16 marzo alle ore 14), in maggioranza nella provincia di Napoli, sottile aumento anche nell’Agro Nolano. Ecco un primo bilancio aggiornato al 16 marzo:

  • A Nola un caso confermato, si tratta di un dottore napoletano con domicilio nella città bruniana e in servizio a Napoli. Non è passato per l’ospedale di Nola ed ora è in isolamento domiciliare.
  • 5 casi all’ospedale di Nola, tra cui nessun cittadino nolano. Un decesso, ovvero una donna ultraottantenne di Ottaviano risultata post mortem positiva al Covid-19. Altri 4 casi registrati negli ultimi giorni, 2 sono stati trasferiti all’ospedale-centro Covid di Boscotrecase facente parte dell’ASL NA 3 Sud, altri 2 invece sono ricoverati nell’ospedale nolano, di cui uno in mattinata aggravatosi e costretto all’intubazione.
  • A Palma Campania è stato registrato un caso positivo, ovvero una signora che è anch’essa in isolamento domiciliare.
  • A Cimitile è stato registrato un caso di un uomo ora in isolamento domiciliare.
  • A Marigliano si sono registrati 2 casi, genitore e figlio, entrambi in quarantena a casa.

Tutti i sindaci e gli operatori della macchina dei soccorsi sottolineano tre fondamenti: restare a casa per non dare impulso an contagio, donare il sangue e contribuire, per quel che si può, al fabbisogno di mascherine e DPI degli ospedali con donazioni, tanto per l’Ospedale di Nola quanto per gli altri ospedali italiani.