Input your search keywords and press Enter.

Coronavirus, Agro Nolano: il bollettino del 4 aprile

Ecco le notizie sul territorio dell’Agro Nolano riguardo i casi attestati di positività e le operazioni messe in atto dalle amministrazioni. I dati dipendono dalle comunicazioni rilasciate dai canali ufficiali amministrativi o sanitari. Per casi positivi intendiamo tutti quelli riscontrati, considerando anche i decessi e le guarigioni. Inoltre, sottolineiamo che sono i presenti casi sono considerati in base al luogo di domicilio e di quarantena che può non sempre coincidere con quello di residenza.

  • 10 i casi a Nola, tra cui 3 decessi e 2 guariti. Nei casi attualmente insistenti sul territorio di Nola si conta anche quello del primario del reparto di Cardiologia dell’ospedale nolano Luigi Caliendo. Il Comune ha fatto sapere che è sul sito il modulo di richiesta per partecipare al bando di richiesta per i buoni spesa della Protezione Civile: bisognerà inviare il modulo entro l’8 aprile all’indirizzo polsociali@comune.nola.na.it; per ricevere invece i pacchi alimentari del Comune (risultanti dalle donazioni private) bisogna inviare all’indirizzo mail antonietta.desantis@comune.nola.na.it il modulo scaricabile sul sito del Comune.
  • 6 i casi a Marigliano, di cui 2 guariti e 1 decesso, gli altri sono in via di guarigione. Il sindaco ha comunicato che il Comune ha ricevuto altre 3mila mascherine, chi ne dovesse aver bisogno può chiamare al numero 8858605, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 (numero utile anche per la consegna a domicilio di spesa e medicinali).
  • 5 i casi a Palma Campania. Oggi il sindaco e le forze di polizia municipale hanno controllato gli assembramenti nei pressi dei supermercati, per il primo cittadino sono ancora troppe le persone in giro senza validi motivi.
  • 5 i casi a Cimitile, tra cui 1 guarito. L’amministrazione ha inoltre fatto sapere che sono stati rimodulati i buoni spesa: 50 euro per nuclei di 1 sola persona, 100 euro per famiglie composte da 2 a 4 persone, 150 euro per famiglie con più di 4 componenti.
  • Brutte notizie purtroppo da Cicciano, la cui comunità deve dire addio ad un cittadino anziano che era ricoverato già da alcuni giorni e che era risultato positivo solo nelle scorse ore. Il bilancio è di 2 morti, entrambi deceduti durante il ricovero in ospedale, e di 2 cittadini residenti a Nola e Tufino ma domiciliati a Cicciano, dove stanno continuando la quarantena. Nella giornata odierna è inoltre cominciata la distribuzione delle mascherine.
  • 3 i casi a Camposano, tra cui 1 decesso (risultato positivo post mortem). Una nuova ordinanza di quarantena precauzionale per un’intera famiglia è stata firmata dal sindaco Barbato che ha provveduto anche a chiudere il campo di calciotto, il campo da tennis, il cimitero, il bocciodromo, il parco giochi, la villa comunale e la palestra “Scuola Virgilio” fino al 13 aprile.
  • 2 i casi a Roccarainola, tra cui 1 guarito ed 1 in fase di guarigione.
  • 2 i casi di positività anche a Saviano, tra cui 1 decesso di un signore 80enne già gravemente malato e risultato positivo post mortem. Ricoverato ancora al Moscati il sindaco Carmine Sommese, le cui condizioni restano stazionarie.
  • 1 caso a Scisciano.
  • 1 caso di positività a San Vitaliano, ovvero il medico sciscianese ma domiciliato nella città sanvitalianese Eduardo Nava, direttore del dipartimento di Farmacologia all’ospedale di Nola. Prevista una nuova sanificazione del territorio, nel frattempo però l’amministrazione ha voluto ringraziare tutti quelli che hanno contribuito con donazioni a raggiungere fino ad ora la cifra di solidarietà di 5260 euro (IBAN “IT73W0306909606100000069578”).
  • 1 caso e 21 quarantene a Tufino, ovvero il dottor Nicola Marrone dell’ASL di Roccarainola. Proprio con l’amministrazione di Roccarainola il sindaco tufinese ha avviato discorsi di collaborazione per quanto riguarda i limiti imposti agli spostamenti per fare la spesa sul territorio rocchese, visto che molti cittadini di Tufano per esigenza si trovano proprio lì ad andare a comprare beni di prima necessità.
  • 1 caso a Visciano.
  • 1 caso a San Paolo Bel Sito, ovvero una dipendente dell’ASL di Roccarainola che però era già da tempo in autoquarantena visti i suoi contatti con il dottor Nicola Marrone, anch’egli positivo accertato da giorni.
  • Nessun caso a Casamarciano.
  • Nessun caso a Comiziano, dove inoltre oggi il sindaco Nappi ha smentito una notizia riguardo un caso di positività in paese.
  • Nessun caso a Mariglianella. L’amministrazione ha ottenuto dal Banco Alimentare una consegna straordinaria di beni di prima necessità per altre 100 famiglie in difficoltà.
  • Nessun caso a Liveri.
  • Nessun caso a Carbonara di Nola.

In Italia aumentano, seppur di poco, i casi giornalieri che restano in ogni caso stabili, diminuiscono di alcune decine i morti e vengono quasi abbattuti i ricoveri in terapia intensiva. In Campania, ad oggi, si segnalano 2828 positivi (su 21534 tamponi), 186 deceduti e 146 guariti.