Input your search keywords and press Enter.

Coronavirus, Agro Nolano: il bollettino del 20 aprile

Ecco le notizie sul territorio dell’Agro Nolano riguardo i casi attestati di positività e le operazioni messe in atto dalle amministrazioni. I dati dipendono dalle comunicazioni rilasciate dai canali ufficiali amministrativi o sanitari. Per casi positivi intendiamo tutti quelli riscontrati, considerando anche i decessi e le guarigioni. Inoltre, sottolineiamo che sono i presenti casi sono considerati in base al luogo di domicilio e di quarantena che può non sempre coincidere con quello di residenza.

  • 22 i casi a Nola, tra cui 9 guariti e 5 decessi, positivo ma anche guarito il primario dell’ospedale di Nola, il dottor Luigi Caliendo.
  • 8 i casi a Marigliano, tra cui 1 decesso e 2 guariti, ma anche gli altri sono tutti in via di guarigione e si attendono le ufficialità.
  • 7 i casi a Palma Campania, di cui 5 guariti. Un nuovo caso è stato annunciato dal sindaco e si tratta di una persona non più in paese da inizio febbraio che era stata colpita da ischemia e ricoverata presso la clinica di riabilitazione di Santa Maria del Pozzo. Secondo il primo cittadino c’è alta possibilità che il contagio sia avvenuto in clinica, ora è in ricovero all’ospedale di Nola e non è stata emanata nessuna ordinanza di quarantena per i familiari, mentre 2 sono state firmate per altrettanti cittadini che hanno violato le disposizioni dell’Autorità.
  • 5 i casi a Cimitile, anche qui nel bilancio si conta 1 guarito. Oggi la comunicazione della proroga di quarantena per un caso positivo già comunicato.
  • 5 i casi per quanto riguarda Cicciano. Il bilancio dei decessi è di 2, entrambi deceduti in strutture ospedaliere e probabilmente contagiati durante il ricovero; da precisare invece che gli altri 3 cittadini positivi non sono residenti ma domiciliati a Cicciano, tra essi 2 sono guariti ed uno è in fase di guarigione. Il sindaco ha assicurato che non c’è stato nessun contatto tra i positivi ed altri cittadini. Il sindaco Corrado ha firmato un’ordinanza di quarantena fiduciaria con sorveglianza attiva e isolamento fiduciario per un cittadino arrivato in paese da un’altra località. L’amministrazione ha inoltre approvato l’elenco dei 369 beneficiari dei buoni spesa
  • 5 i casi a Camposano, tra cui 1 morto (risultato positivo post mortem) e 2 guariti. Il sindaco, ai microfoni di Videonola, ha fatto chiarezza dicendo che nel conteggio reso al pubblico veniva escluso dal totale il caso del decesso e quindi erroneamente veniva comunicato il numero di 4 casi. Comunicata anche una nuova guarigione in paese, mentre il sindaco Barbato ha affermato, sempre nello stesso collegamento in diretta con Videonola, di voler chiedere alla Prefettura il commissariamento per il Comune di Saviano.
  • 3 i casi di positività a Saviano, tra cui 1 guarito e 2 decessi, ovvero un signore 80enne già gravemente malato e risultato positivo post mortem ed il sindaco Carmine Sommese deceduto al Moscati di Avellino dopo diversi giorni di ricovero. L’amministrazione ha ordinato a tutti i cittadini presenti alle celebrazioni per il compianto sindaco Sommese di doversi mettere in quarantena per 14 giorni comunicando tutto alle autorità, prevista inoltre per il 21 aprile una pulizia straordinaria della sede comunale.
  • 3 casi di positività a Tufino, tra cui il dottor Nicola Marrone dell’ASL di Gargani, 3 invece le quarantene.
  • 2 i casi a Roccarainola, di cui 1 guarito. L’amministrazione ha comunicato che a partire dalla mattinata del 21 aprile riprenderà la distribuzione dei gelati offerti dalla VIS Campania.
  • 1 caso a Scisciano, di cui però è stata annunciata anche la guarigione. L’amministrazione ha comunicato che al termine delle istruttorie saranno contattati anche quei cittadini che hanno richiesto il buono spesa oltre i termini d’istanza.
  • 1 caso di positività (pienamente guarito) a San Vitaliano, ovvero il dottor Eduardo Nava, direttore del dipartimento di Farmacologia all’ospedale di Nola.
  • 1 caso a Visciano.
  • 1 caso a San Paolo Bel Sito, ovvero una dipendente dell’ASL di Roccarainola che però era già da tempo in autoquarantena visti i suoi contatti con il dottor Nicola Marrone, anch’egli positivo accertato da giorni.
  • Nessun caso a Casamarciano.
  • Nessun caso a Comiziano, 1 quarantena volontaria.
  • Nessun caso a Mariglianella. Consegnata la seconda tranche di buoni spesa ai cittadini, l’amministrazione ha inoltre previsto l’acquisto di 9 schermi protettivi in policarbonato per i dipendenti comunali a contatto con il pubblico e aderito all’iniziativa di analisi della qualità dell’aria nell’Agro Nolano.
  • Nessun caso a Liveri. In vista dei festeggiamenti per Santa Maria a Parete saranno chiusi tutti gli accessi al Santuario, anche quelli pedonali, dalle 18 alle 21 nei giorni che vanno dal 24 al 30 aprile e dalle 18 alle 24 dall’1 al 3 maggio.
  • Nessun caso a Carbonara di Nola. Firmata un’ordinanza di quarantena fiduciaria per un cittadino che ha violato le disposizioni dell’Autorità.

In Italia primo giorno in cui l’incremento degli attualmente positivi è negativo, buone notizie in vista della fine di questa prima ondata. In Campania i contagiati sono 4135 su 53548 tamponi effettuati (oggi 61 su 2458), 309 invece i deceduti. Prorogata fino al 22 aprile la zona rossa ad Ariano Irpino.