Input your search keywords and press Enter.

Coronavirus, Agro Nolano: il bollettino del 17 aprile

Ecco le notizie sul territorio dell’Agro Nolano riguardo i casi attestati di positività e le operazioni messe in atto dalle amministrazioni. I dati dipendono dalle comunicazioni rilasciate dai canali ufficiali amministrativi o sanitari. Per casi positivi intendiamo tutti quelli riscontrati, considerando anche i decessi e le guarigioni. Inoltre, sottolineiamo che sono i presenti casi sono considerati in base al luogo di domicilio e di quarantena che può non sempre coincidere con quello di residenza.

Questo è un bollettino particolare, nelle scorse ore è infatti arrivata la notizia della morte per Covid del sindaco di Saviano, Carmine Sommese. Unitario il cordoglio di tutti i sindaci dell’Agro Nolano. Alla famiglia le condoglianze di tutta la redazione.

  • 20 i casi a Nola, tra cui 5 guariti e 5 decessi, positivo ma anche guarito il primario dell’ospedale di Nola, il dottor Luigi Caliendo.
  • 8 i casi a Marigliano, tra cui 1 decesso e 2 guariti, ma anche gli altri sono tutti in via di guarigione. Il sindaco Carpino ha ricordato che le istanze per il nuovo avviso del banco alimentare potranno essere presentate entro il 15 maggio. Nelle scorse ore invece la polizia municipale ha provveduto a fare controlli nel rione Pontecitra con dei droni poichè erano stati segnalati molti assembramenti.
  • 6 i casi a Palma Campania, di cui 4 guariti. Il sindaco Donnarumma ha firmato altre 3 ordinanze di quarantena per cittadini che hanno violato le disposizioni dell’Autorità.
  • 5 i casi a Cimitile, anche qui nel bilancio si conta 1 guarito.
  • 5 i casi per quanto riguarda Cicciano. Il bilancio dei decessi è di 2, entrambi deceduti in strutture ospedaliere e probabilmente contagiati durante il ricovero; da precisare invece che gli altri 3 cittadini positivi non sono residenti ma domiciliati a Cicciano, tra essi uno è guarito ed uno è in fase di guarigione. Il sindaco ha assicurato che non c’è stato nessun contatto tra i positivi ed altri cittadini.
  • 4 i casi a Camposano, tra cui 1 morto (risultato positivo post mortem) ed 1 guarito. Firmate 2 ordinanze di quarantena per cittadini che hanno violato le disposizioni e 1 per un cittadino arrivato dalla provincia di Venezia.
  • 3 i casi di positività a Saviano, tra cui 1 guarito e 2 decessi, ovvero un signore 80enne già gravemente malato e risultato positivo post mortem ed il sindaco Carmine Sommese deceduto al Moscati di Avellino dopo diversi giorni di ricovero. L’amministrazione ha comunicato che oggi è cominciata la distribuzione dei primi buoni spesa. Nella giornata del 18 aprile sarà osservato il lutto cittadino con bandiere a mezz’asta e attività commerciali chiuse dalle 10 alle 13.
  • 2 i casi a Roccarainola, di cui 1 guarito. L’amministrazione ha comunicato che è cominciata stamattina la distribuzione dei gelati offerti dalla VIS Campania.
  • 2 casi di positività a Tufino, tra cui il dottor Nicola Marrone dell’ASL di Gargani, 2 invece le quarantene.
  • 1 caso a Scisciano, di cui però è stata annunciata anche la guarigione. L’amministrazione ha comunicato di aver completato la distribuzione dei buoni spesa. Firmata un’altra ordinanza di quarantena per un cittadino che ha violato le disposizioni dell’Autorità.
  • 1 caso di positività (pienamente guarito) a San Vitaliano, ovvero il dottor Eduardo Nava, direttore del dipartimento di Farmacologia all’ospedale di Nola. Firmate altre 2 ordinanze di quarantena precauzionale per cittadini che hanno violato le restrizioni.
  • 1 caso a Visciano, Firmata la determina per la nuova graduatoria dei beneficiari dei buoni spesa per la somma restante di 8215 euro.
  • 1 caso a San Paolo Bel Sito, ovvero una dipendente dell’ASL di Roccarainola che però era già da tempo in autoquarantena visti i suoi contatti con il dottor Nicola Marrone, anch’egli positivo accertato da giorni.
  • Nessun caso a Casamarciano. L’amministrazione ha comunicato che il 19 aprile, il 26 aprile ed il primo maggio tutte le attività resteranno chiuse (tranne farmacie, parafarmacie e stazioni di servizio), mentre potranno restare aperte fino alle 14 il 3 maggio e fino alle 20 il giorno 25 aprile (quelli non alimentari dovranno chiudere alle 19).
  • Nessun caso a Comiziano, 1 quarantena volontaria. Il 20 aprile comincerà la distribuzione di altre mascherine presso la biblioteca comunale  dalle 10 alle 13 per i cittadini la cui iniziale del cognome va dalla A alla B, dalle 9 alle 12 di martedì quelli dalla C alla D, dalle 9 alle 12 di mercoledì quelli dalla E alla M, dalle 9 alle di giovedì quelli il cui cognome inizia per N, dalle 9 alle 12 di venerdì quelli che vanno dalla O alla R, dalle 9 alle 12 di sabato quelli il cui cognome comincia per S, dalle 9 alle 12 di lunedì 27 quelli dalla T alla Z. Verrà consegnata una sola mascherina per nucleo familiare, in linea con le disposizioni che prevede che solo una persona a famiglia possa scendere.
  • Nessun caso a Mariglianella. L’amministrazione, per rispondere alle diverse istanze di buoni spesa, ha incrementato i fondi ricevuti dalla Protezione Civile con ulteriori 12644 euro comunali.
  • Nessun caso a Liveri. Firmate due ordinanze di quarantena per cittadini che hanno violato le ordinanze.
  • Nessun caso a Carbonara di Nola.

Oggi il numero più bassi di nuovi positivi (circa 350) e record di guariti (circa 2500), stabile invece il conto dei morti, oggi ancora 575. In Campania i positivi sono 3988 su 46294 tamponi (oggi 37 su 2597), mentre i decessi sono 293. Il governatore De Luca ha sottolineato che se alcune Regioni con elevati tassi di contagio apriranno confini e consentiranno spostamenti, la Campania chiuderà tutti gli accessi per preservare la sicurezza sanitaria.