Input your search keywords and press Enter.

Continuano i controlli a Napoli: 30 parcheggiatori multati

Sesta tranche di controlli in riferimento al “Piano Napoli” in territorio partenopeo. Tutto il territorio della città di Napoli, infatti, è passato nelle maglie della sesta parte di controlli straordinari da parte delle compagnie carabinieri di Napoli, del nucleo radiomobile e del reggimento “Campania”. Attenzionati soprattutto parcheggiatori abusivi, uno dei quali tratto anche in arresto per tentato omicidio.

Si tratta di Slaheddine Ben Aissa Hermi, 43enne di origine tunisina. L’uomo, in Italia senza fissa dimora, ha colpito a sangue un connazionale 51enne con la tavola di un bancale di legno. Il motivo, come riferito dalla vittima ai carabinieri della compagnia Centro che lo hanno soccorso, riguardava la gestione della sosta abusiva in via Riccardo Filangieri.
I carabinieri sono intervenuti dopo aver notato l’uomo sanguinante riverso a terra: un militare lo ha soccorso, mentre l’altro ha rincorso e bloccato il 43enne.
La vittima, che era stata aggredita nei pressi di Piazza Municipio, è stata trasportata al Cardarelli dove è stata soccorsa e dimessa con 35 giorni di prognosi per le gravi contusioni.

Durante i controlli in totale sono stati 30 i parcheggiatori abusivi multati, tra cui alcuni casi particolari.
La compagnia Napoli-Centro ne ha sanzionati 10 e tra di loro ce n’è uno ben noto nei pressi dell’ufficio postale di Piazza Matteotti: è stato raggiunto dal primo DASPO urbano il 23 agosto 2017 e da allora ha collezionato 6 denunce per inosservanza al provvedimento. Insieme a lui, in quella piazza, ne è stato multato un altro, mentre altri due invece hanno avuto la stessa sanzione in Piazza Bellini, 6 tra via Chiatamone e la Riviera di Chiaia (sostituivano gli altri recentemente colti nella stessa sona e sanzionati con il divieto di dimora in Campania).
Altri 2, approfittando dei giorni a ridosso della ricorrenza dei defunti, si erano posizionati nei pressi del cimitero di Miano: sono un 51enne di Secondigliano e un 69enne residente a Scampia, multati e raggiunti da un ordine di allontanamento. I militari della compagnia Vomero hanno colto in flagranza altri 2 parcheggiatori nella zona del Monaldi: si tratta di un 59enne di Soccavo con precedenti per truffa, ricettazione e contrabbando e un 51enne di Chiaiano già noto come parcheggiatore.
Il primo era già stato multato dai carabinieri in quello stesso posto 6 volte da fine agosto, il secondo invece 5 volte negli ultimi due mesi.

Le denunce a piede libero sono state invece 7: un 21enne di origine cingalese per furto aggravato (aveva rubato dei vestiti all’OVS di Piazza Matteotti), un 19enne di Villa Beccato per guida senza patente (colto per la seconda volta in fallo), un 26enne del Rione della bussola per contrabbando (aveva 2 chili di sigarette senza sigilli dello Stato), un 52enne di Afragola ed un 41enne di Corso Sirena per furto ai danni di una turista lituana su un convoglio della circumvesuviana, 2 immigrati senegalesi per commercio di prodotti con segni falsi in via Galileo Ferraris, un 29enne olandese turista per abbandono di animali (aveva lasciato il suo pitbull in auto senza acqua nè cibo).

In totale sono state 1240 le persone identificate durante i controlli: 390 erano già note, 6 sono state segnalate per uso personale di stupefacente. Sequestrati in totale 6 grammi di hashish e 3 di marijuana. 168 le multe per infrazioni al Codice della Strada contestate per lo più per mancanza di copertura assicurativa e guida senza casco; sospesi dalla circolazione 33 auto e scooter sottoposti a fermo o sequestro amministrativo.