Input your search keywords and press Enter.

Arrestato in provincia di Viterbo un consigliere di CasaPound per stupro

Hanno tentato di farla ubriacare e poi è partita la violenza sessuale. È quello che è successo nel viterbese, vittima una ragazza di 36 anni residente proprio a Viterbo. La donna, simpatizzante di CasaPound, sarebbe stata picchiata e poi violentata proprio da due esponenti locali del movimento neofascista. Per le violenze sono stati arrestati due giovani: Francesco Chiricozzi (21 anni) e Marco Licci (19 anni). Entrambi sono stati espulsi dal movimento politico. “Qualora e se risultassero colpevoli, auspico pene durissime come per ogni altro infame stupratore“: ha detto Simone Di Stefano, leader di Casapound.

Chiricozzi era anche consigliere comunale di Vallerano, paese in provincia di Viterbo. Era già stato segnalato alle forze dell’ordine per aver picchiato, assieme ad altri ragazzi, un giovane all’uscita di una discoteca che aveva deriso i post sui social del gruppo neofascista. Sui social di Chiricozzi, invece, comparivano spesso frasi contro il Papa, le ragazze antifasciste, lo Ius Soli e, recentemente, una foto in cui veniva ritratto un ragazzo di colore che tentava di violentare una donna. Chiricozzi aveva espresso a tal riguardo la sua posizione di violenta opposizione proprio contro i violentatori, in quell’immagine rappresentati dai cittadini di colore (fonte TPI). È stato lui, invece, a violentare una donna, in compagnia di un altro militante del gruppo di estrema destra, in un circolo di CasaPound, di cui avevano quella sera solo loro le chiavi (fonte OPEN).