Input your search keywords and press Enter.

Cimitile: stop per la ballata dei Gigli e abbattimento degli obelischi

Finisce nel peggiore dei modi una delle attrazioni più importanti della festa patronale di Cimitile. Negli ultimi giorni, infatti, è stata deciso che la ballata dei Gigli non andrà in scena e i due obelischi costruiti dovranno essere abbattuti. La decisione in conseguenza dei disordini creati dai due comitati a sostegno degli obelischi nella serata di mercoledì, durante il rituale della ballata dei “Gigli spogliati”.

Sui social immediatamente sono rimbalzati video amatoriali che riprendono un grosso parapiglia. I due obelischi si sono trovati a pochi metri di distanza, gli animi si sono scaldati e diverse persone sono arrivate al confronto. In uno dei video si sente inoltre chiaramente una persona dirigere la ballata di uno dei due obelischi e pronunciare una bestemmia a microfono acceso.

Un frame del video che sta facendo il giro di Facebook e Whatsapp

Durante il parapiglia una ragazza di Nola è rimasta ferita; il sindaco ha quindi raccolto l’invito di carabinieri e ASL ad annullare la ballata che doveva andare in scena domenica 15 settembre. È lo stesso primo cittadino, Nunzio Provvisiero, a spiegare la situazione ai microfoni di Videonola:

Ci eravamo prodigati per far avere tutti i permessi ai due comitati. Quello che è successo è il primo caso in 40 anni di storia, per questo voglio esprimere la mia solidarietà alla ragazza di Nola rimasta ferita. Ho sentito le forze dell’ordine e non ho potuto fare altro che annullare la ballata di domenica. Voglio sottolineare che sono infondate le notizie circa una sospensione di 3 o 5 anni della nostra Festa; per le sanzioni non c’è nulla di deciso, è ancora tutto in fase di valutazione.