Input your search keywords and press Enter.

Tappa a Cicciano per il “Green Game – a scuola di riciclo”

È ripartita da pochi giorni, per la precisione da martedì 27 novembre, la nuova settimana di incontri e sfide di “Green Game – a scuola di riciclo”, il format didattico itinerante che sta facendo il giro degli Istituti Superiori Secondari di II Grado della regione Campania. Green Game è un’iniziativa dei Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi (Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea) ed è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e da Regione Campania.

Restano ormai poche tappe per completare il mosaico degli incontri nelle scuole ed arrivare all’attesissima Finale Regionale del 9 gennaio a Città della Scienza. Oltre 52 gli Istituti Scolastici provenienti da tutta la regione si batteranno per ottenere l’ambito titolo di CAMPIONE REGIONALE GREEN GAME CAMPANIA e soprattutto per vincere gli importantissimi premi messi in palio per la Scuola e la classe vincitrice.

La troupe del contest sulla raccolta differenziata martedì è approdata all’Alberghiero C. Russo nelle sedi di Cicciano e Comiziano per due incontri. Relatore Alvin Crescini che ha spiegato ai ragazzi come praticare una corretta raccolta differenziata per meglio riutilizzare i materiali, risparmiare energia e salvaguardare l’ambiente in cui viviamo. L’evento ha poi visto i giovani studenti sfidarsi a colpi di quiz.

Attività divertente e molto formativa – ha esordito il prof. Antonio Federico, organizzatore degli appuntamenti a scuola – “I ragazzi sono stati molto attenti e gli organizzatori bravissimi! Sicuramente da ripetere più volte perché i ragazzi vanno sollecitati e stimolati e con Green Game sono stati al centro dell’attività.”

E’ stata un’attività molto interessante – ha proseguito la professoressa Rosa Ferone – “Vi stavamo aspettando e i ragazzi erano impazienti di misurarsi con il vostro famoso quiz. Davvero complimenti, sicuramente un’esperienza che saremo molto felici di poter ripetere!”

Dello stesso parere anche le docenti Mariagrazia Iacomino, Carmela Rega e Elvira Ariola che hanno lodato l’attività e soprattutto la modalità con la quale è stata.