Input your search keywords and press Enter.

Cardito: assassinato imprenditore edile mentre era alla guida della sua auto

Un’esecuzione spietata quella avvenuta ieri sera in via Kennedy a Cardito. A finire ammazzato è stato Pasquale Russo, facoltoso imprenditore edile della zona di Afragola. L’uomo era alla guida della sua Mercedes, quando si è visto arrivare contro una Fiat Croma che gli ha sparato addosso; i primi colpi sono andati a vuoto e l’uomo ha tentato di fare retromarcia e scappare, impattando però contro un’auto parcheggiata e finendo per terminare la sua disperata fuga contro un lampione. Uno dei killer si è avvicinato all’auto e ha scaricato il caricatore contro l’uomo, per poi colpirlo in fine con un colpo al cuore. Russo, seppur crivellato di colpi, è arrivato all’ospedale Villa dei Fiori di Acerra ancora vivo ma è deceduto poco dopo. Pasquale Russo era titolare, insieme al fratello Domenico, di una delle aziende edili più importanti della zona, la “Edil Meridionale”. Secondo quanto riportato dal Mattino, la matrice potrebbe essere quella camorristica. Dopo le retate che hanno disossato il clan Moccia, egemone nella zona di Afragola, sarebbero scoppiati alcuni focolai con l’intento di individuare alleati e nemici, simpatizzanti e non ai vari schieramenti. Pasquale Russo aveva dei precedenti per abusivismo edilizio, mentre il fratello Domenico -riporta sempre il Mattino- era stato notato dalle forze dell’ordine in compagnia di persone legate a clan camorristici. L’auto usata dai killer è stata trovata carbonizzata poco dopo nelle vicinanze. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Casoria che potrebbero beneficiare dei video delle telecamere installate in zona.