Input your search keywords and press Enter.

Calcio, il Saviano pareggia in casa contro l’Athletic Poggiomarino

Due rigori sbagliati, due espulsi, tanti ammoniti e molta confusione: è questa la sintesi della gara tra ASC D Saviano 1960 e Athetic Poggiomarino, disputatasi al Peppino Pierro oggi alle 11 e terminata a reti bianche. Un pareggio che interrompe la serie negativa del Saviano, reduce da ben tre sconfitte consecutive che hanno portato alle dimissioni di mister Rainone. Era la gara del post Rainone e dell’esordio del nuovo allenatore Vincenzo Nutolo, che ha avuto soltanto un allenamento a disposizione per conoscere i giocatori della rosa neroverde. Formazione, quindi, in un certo senso sperimentale, che ha dovuto fare a meno dello squalificato Cristiano, al suo posto Tarantino. Reparto difensivo completato da Notaro, Sepe e Napolitano, mentre a centrocampo tridente formato da Falco, Camorani e Panico, in avanti invece Pinchera, Nappi e Lucci.

Nel complesso la gara non è stata entusiasmante, soprattutto nel primo tempo: pochissime le emozioni, complice il momento delicato della squadra di casa, mentre la squadra ospite ha cercato soprattutto di coprire gli spazi, restando molto ordinata e cercando di sfruttare le ripartenze, che tuttavia sono state davvero pochissime. Nel primo tempo l’unica emozione degna di nota si registra negli ultimissimi secondi, quando il destro di Sepe su punizione viene deviato in angolo dall’estremo difensore Russo, autore di una gara perfetta. Si va al riposo sullo zero a zero. Nella ripresa, invece, la gara si anima, perché il Saviano entra in campo con una maggiore convinzione, nonostante le giocate e gli schemi ancora da perfezionare. Il momento clou della partita arriva dopo circa otto minuti dall’inizio della ripresa, momento in cui l’arbitro concede un rigore alla squadra di casa. Dal dischetto si presenta Nappi, ma Russo si allunga e respinge. L’arbitro ferma tutto e fa ripetere il rigore, dopo che alcuni giocatori erano entrati nell’area di rigore prima del calcio di Nappi. Al secondo tentativo dal dischetto si presenta Sepe, che però sbaglia ancora, Russo infatti respinge nuovamente, salvando il risultato. La gara prosegue su ritmi non altissimi, il Saviano rischia addirittura di subire gol dopo un’uscita a vuoto di Anastasio, salvato dal palo sul tiro di Landi. Poche le emozioni fino al triplice fischio finale, da segnalare solo una girata di Nappi sul fondo, oltre a tanta paura per il Saviano, che gioca buona parte del secondo tempo in nove uomini, a causa delle espulsioni di Falco e Camorani, che sottolineano anche un leggero nervosismo da parte di alcuni giocatori in questo delicato momento. Il Saviano è ora fermo a quota 4 punti in classifica.

Francesco Mazzocca

Laureato in Giurisprudenza, appassionato di calcio e di politica. Ha collaborato con Cronache della Campania, ha una passione viscerale per il giornalismo che lo ha portato a diventare giornalista pubblicista presso l'ODG della Campania.