Input your search keywords and press Enter.

La fuga in Italia dopo le torture: la storia di Brigitte raccontata in un incontro della Diocesi di Nola

Il 27 ottobre, alle ore 17, nella Chiesa di San Paolo Bel Sito prenderà il via il ciclo di incontri “La lettura e la solidarietà”, curato dal poeta e critico Carlangelo Mauro e promosso dall’Ufficio Scuola della Diocesi di Nola e dalla parrocchia San Paolo Eremita e SS. Epifania di San Paolo Bel Sito.

Al centro di questo primo incontro ci sarà Brigitte, congolese, giunta in Italia per sfuggire alle torture e accolta dai volontari del Centro Astalli di Roma, il cui aiuto le ha permesso di ricominciare a vivere e di provare a ricongiungersi con la sua famiglia. La sua storia è stata raccontata da Melania Mazzucco (Einaudi, 2016) in “Io sono con te. Storia di Brigitte“, libro che sarà il punto di partenza del dialogo con la scrittrice romana il 27 sera. La serata è patrocinata dal Comune di San Paolo Bel Sito e dal Centro Astalli. Alla presenza di Brigitte, interverranno anche il vicario generale della diocesi di Nola, don Pasquale Capasso, il parroco di San Paolo Bel Sito, don Fernando Russo, il responsabile dell’Ufficio Scuola Diocesi di Nola, Don Virgilio Marone, il sindaco di San Paolo Bel Sito, Manolo Cafarelli, e Francesca Napoli, legale del Centro Astalli.

L’evento è stato realizzato con la collaborazione di Rivista Infiniti mondi, Centro Astalli Sud, Arciconfraternita di San Raffaele-Nola, Lions Club Castello di Cisterna Vesuvio Nord, Circolo Pickwick di San Paolo Bel Sito, Circolo Letterario Anastasiano, Archeoclub di Nola. Sarà possibile dare il proprio contributo per sostenere Brigitte sia durante la manifestazione del 27 ottobre a San Paolo Bel Sito sia tramite bonifico bancario al Centro Astalli: UBI Banca, sede di Roma, via dei Crociferi 44 – 00187; ABI 03111 – CAB 03253 – CIN X – Conto corrente n. 98333 IBAN IT 98 X 03111 03253 0000 000 98333 (Causale: RACCOLTA FONDI PER BRIGITTE).

Prossimo incontro, quello del 16 Novembre, sarà presso il Palazzo Vescovile di Nola: Marta Bernardini (Federazione Chiese Evangeliche) e Francesco Dandolo (Comunità di S. Egidio) interverranno sul tema Accoglienza e corridoi umanitari e la necessità di una solidarietà europea.

In calendario:

  • a marzo, Ricordando i treni della solidarietà. Incontro con Viola Ardone, Il treno dei bambini (Einaudi);
  • ad aprile, L’emigrazione dall’Africa in Italia incontro con Carmine Abate, autore de Le rughe del sorriso (Mondadori);
  • a settembre, Dio del silenzio: apri la solitudine; Incontro con Alessandro Quasimodo sul volume Tutte le poesie di Salvatore Quasimodo (Mondadori);
  • ad ottobre, I care: ricordando Don Milani. Incontro con Bruno Becchi (Lassù a Barbiana ieri e oggi, Polistampa) e gli allievi della scuola di Barbiana (Lettera a una professoressa, LEF).

Il direttore dell’ufficio diocesano, don Virgilio Marone, ha sottolineato:

Da sempre l’Ufficio Scuola è impegnato nel dialogo con il territorio attraverso la cultura. Il ciclo di incontri promosso dal professore Mauro è un’ottima occasione per offrire la possibilità di confronto e riflessione su questioni importanti per la vita di credenti e non. Fermarsi e ascoltare storie come quella di Brigitte ci ricorda che l’essere umano è fatto per costruire ponti, per tessere relazioni, per creare spazi di vita.

Il prof. Carlangelo Mauro ha aggiunto:

Brigitte è stata accolta dal Centro Astalli di Roma e ha avuto lo status di rifugiata. Ma la sua situazione rimane molto difficile. Solo due dei suoi figli sono potuti arrivare in Italia. Andare avanti, sostenerli è per lei estremamente difficile, riunire la sua famiglia lo è ancora di più. La sua situazione è sempre precaria. Per questo in occasione dell’incontro è stata avviata una raccolta fondi per Brigitte.