Input your search keywords and press Enter.

Aveva sfidato il narcotraffico. Gisela Mota è stata uccisa dopo un solo giorno da sindaco

E’ durato meno di un giorno l’incarico di Gisela Mota come sindaco del comune di Temixco, in Messico. La giovane politica (soli 33 anni) è stata freddata a colpi di arma da fuoco nella sua abitazione nel corso della sua prima notte da primo cittadino. Secondo quanto la polizia è riuscita a ricostruire, il commando sarebbe stato composto da quattro elementi più un quinto complice di supporto. I quattro subito dopo l’esecuzione hanno ingaggiato uno scontro a fuoco con la polizia locale, la quale riporta di averne uccisi due per rispondere al fuoco aperto contro di loro, arrestandone altri tre. Tra i fermati anche una donna e un minore, tutti certamente appartenenti a qualche potente cartello della droga, anche se per ora le autorità non hanno voluto attribuire l’omicidio ad un’organizzazione in particolare.
Gisela Mota non era al primo incarico politico; già parlamentare tra il 2012 e il 2015, era riuscita a imporsi in questa tornata elettorale in una cittadina particolarmente difficile, martoriata dalla criminalità organizzata e dal narcotraffico. La sua campagna elettorale era stata fortemente incentrata sulla promessa di portare avanti una guerra senza quartiere ai grandi cartelli della droga per ripulire la città. Una città, come tante altre in Messico, è vittima di fenomeni estremi di narcotraffico e corruzione. E a quanto pare il Messico è un paese in cui chi lotta come Gisela finisce ammazzato, questo triste destino ha già segnato infatti la fine di altri 100 sindaci, tutti schieratisi contro il narcotraffico che affligge l’intero paese.
E’ molto probabile dunque che Gisela non sarà l’ultima di questa triste lista, ma non sarà neanche l’ultima ad opporsi a questo sistema violento che, secondo fonti di studio messicane, ha causato nel paese circa 100mila morti dal 2006 ad oggi e che ancora sembra lontano dall’essere smantellato.

di Marco Sigillo

Marco Sigillo

Classe 1991, laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazioni all’Università Federico II di Napoli. Appassionato di comunicazione e scrittura, collabora con 081news dal dicembre 2015, interessandosi soprattutto di temi di portata nazionale ed internazionale. Giornalista pubblicista dal 2019.