Input your search keywords and press Enter.

Assegnata a Roma l’edizione 2022 della Ryder Cup di golf

L’Italia ha vinto la corsa per ottenere l’assegnazione dell’edizione 2022 della Ryder Cup, l’evento golfistico più seguito al mondo inaugurato nel lontano 1927. La biennale e attesissima sfida che vede contrapposte la squadra degli USA a quella europea. L’evento si svolgerà a Roma al Marco Simone Country Club, la cui qualità è stata una dei fattori capaci di convincere gli organizzatori internazionali. Battute città inizialmente più quotate come Barcellona, Berlino e Vienna. Questa vittoria è sicuramente frutto di un grosso lavoro portato avanti sia dalle istituzioni che dagli investitori privati. Fondamentale il sostegno del Coni, che con il presidente Malagò si è esposto in prima persona, oltre che per la candidatura sostenendo il movimento golfistico italiano, aumentando il montepremi dell’Open italiano a 7 milioni, portando un evento italiano in linea con molti altri di livello mondiale. Il Marco Simone club finanziato dalla nota famiglia Biagiotti rappresenta un’eccellenza che ha visto la capacità di collaborazione tra due mondi di solito distanti in Italia, la moda, fiore all’occhiello del nostro paese, e il golf sport minore spesso oscurato da altre discipline. L’evento è una grossa occasione per l’intero mondo sportivo italiano e non solo, si prevede infatti una positiva ricaduta economica. L’evento infatti risulta essere la manifestazione sportiva più seguita al mondo, superata soltanto dalle Olimpiadi e dai Mondiali di calcio. Le stime prevedono 300mila visitatori e un’audience televisiva di quasi 500 milioni di persone, numeri stratosferici se si pensa alla piccola attenzione riservata dalla stampa del nostro paese al golf. Numeri da sfruttare e non lasciar cadere nel vuoto, cercando in questi anni di preparazione sia di alimentare l’interesse verso questo sport, incentivando tesseramenti e scuole, che di accompagnare la preparazione all’evento con investimenti e infrastrutture adeguate al livello dei visitatori. Creare un motivo in più per visitare Roma e il nostro paese è il prossimo obiettivo.

di Marco Sigillo

Marco Sigillo

Classe 1991, laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazioni all’Università Federico II di Napoli. Appassionato di comunicazione e scrittura, collabora con 081news dal dicembre 2015, interessandosi soprattutto di temi di portata nazionale ed internazionale. Giornalista pubblicista dal 2019.