Input your search keywords and press Enter.

Arrestato il piromane che aveva appiccato il fuoco in Villa comunale e denunciati giovani per atti osceni in luogo pubblico

La villa comunale di Napoli, quella che un tempo era il parco delle famiglie con bambini, il luogo dove trascorrere delle belle domeniche all’aria aperta, refrigerate dall’aria del mare e dalla vegetazione curata,

ora si è trasformata in un covo di malviventi e balordi di ogni genere (di recente un piromane ha appiccato il fuoco in una delle aree più belle della villa).

Frequentata da giovani violenti che si divertono a distruggere i prati, e la quiete pubblica.

Di recente è diventata anche un luogo di prostituzione.

In conseguenza di questo degrado che sta colpendo un po’ tutti i parchi di Napoli, la Polizia ambientale ha messo a punto un programma di sorveglianza per migliorare la qualità e la sicurezza nelle aree pubbliche

Dopo una iniziale formazione degli operatori, è cominciato il pattugliamento dei parchi.

Che ha ottenuto già dei risultati. Infatti è stato individuato il piromane che ha appiccato il fuoco in Villa comunale, distruggendo parte della vegetazione intorno alla casina del boschetto.

E gli agenti hanno fermato alcuni giovani che si prostituivano per cifre modeste.

I giovani sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico