Input your search keywords and press Enter.

Appalti, in provincia di Napoli il settore riparte

Dopo un periodo di blocco nella pubblicazioni di nuovi bandi pubblici, dovuto probabilmente alle incertezze derivanti dall’entrata in vigore del Nuovo Codice degli Appalti in Italia nel mese di aprile, il settore sembra aver ingranato una marcia positiva anche dalle nostre parti. Da Pomigliano d’Arco a Portici, passando per Torre del Greco e per il corposo intervento dell’Autorità Portuale del capoluogo, grazie al ricco database di Appaltitalia, il primo giornale del settore, abbiamo selezionato alcuni dei principali appalti a Napoli e provincia, con informazioni utili alle imprese che operano in lavori, servizi e forniture per conto delle Amministrazioni Pubbliche locali.

Pomigliano d’Arco, appalto per l’impianto Caponnetto. Il nostro viaggio comincia dal bando pubblicato dal Comune di Pomigliano d’Arco, che ha avviato una procedura aperta per la concessione in gestione del centro sportivo comunale denominato “Antonino Caponnetto”, situato in via Miccoli. Come si legge nel capitolato tecnico presente sul sito di Appaltitalia, l’obiettivo del Comune è di garantire la fruizione e l’uso dell’impianto, che complessivamente occupa una superficie di 3,36 metri quadri ed è composto da una pista di pattinaggio, campo da bocce e gradinate per il pubblico. L’importo a base di gara è di 30 mila euro, e la durata dell’affidamento è di 10 anni, anche se è previsto un prolungamento fino a un massimo di 30 anni in caso di interventi massicci di riqualificazione. La scadenza dell’appalto è fissata per il 3 novembre.

Arriva la ZTL a Pomigliano. Restiamo ancora a Pomigliano per la seconda notizia, relativa alla “fornitura, posa in opera e manutenzione del sistema di controllo elettronico degli accessi alla zona a traffico limitato (ZTL) del centro storico comunale”. In questo caso, l’intervento ha un valore complessivo di 142 mila euro Iva esclusa, e la procedura seguirà il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Anche la scadenza di questo bando è fissata al 3 novembre, e già il giorno successivo avrà luogo la gara di aggiudicazione.

Interventi sulla scuola a Portici. Ci spostiamo a Portici, dove è stata promossa una gara per l’assegnazione dei lavori di ristrutturazione dell’IS Filippo Silvestri, nella sede di Piazza San Pasquale. I lavori verranno aggiudicati con il criterio del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, determinato mediante ribasso unico sull’elenco prezzi posto a base di gara, che è stimato in 665.000,00 euro oltre Iva. Per presentare le proprie offerte c’è tempo fino al 22 novembre.

Lavori stradali a Torre del Greco. Sempre nella categoria dei lavori si inserisce la “gara telematica mediante procedura aperta per l’affidamento dei lavori di riqualificazione e messa in sicurezza di alcune strade cittadine e opere correlate” pubblicata dal Comune di Torre del Greco. Nel documento di gara si legge che “detto progetto si rende necessario in quanto molte aree e strade cittadine presentano usure tali, sia sulla pavimentazione stradale che sui marciapiedi, che attraverso interventi di sola manutenzione ordinaria non si riesce più ad arginare”; pubblicato anche l’elenco delle strade oggetto dell’appalto, che sono Largo dell’Annunciazione, Salita Annunciazione, Discesa del fronte, Vico 2° San Vito.

Il Grande Progetto Porto di Napoli. Chiudiamo con un bando dall’importo molto cospicuo e dalle premesse altrettanto elevate per l’impatto che potrà avere sull’economia della città: sono finalmente partiti, infatti, gli interventi compresi nel “Grande Progetto Porto di Napoli”, con l’Autorità Portuale che ha bandito l’escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli con deposito dei materiali dragati in cassa di colmata della Darsena di Levante. Questo appalto, infatti, ha un valore di 37.554.392,54 euro, e nei documenti a corredo del bando è specificato che il termine di consegna lavori è fissato in 690 giorni naturali e consecutivi. Per quanto riguarda invece la scadenza della presentazione delle domande, la deadline è il prossimo 31 ottobre.