Input your search keywords and press Enter.

I ricondizionati: una scelta sostenibile quando bisogna cambiare smartphone

wSpesso ci capita di affrontare una spesa imprevista per necessità e urgenza ma il tempo che impieghiamo per la nostra scelta è davvero breve, soprattutto se si tratta di strumenti che usiamo quotidianamente. Quando infatti dobbiamo cambiare il nostro smartphone entriamo in un mercato nel quale i costi sono molto elevati e ci capita di compiere delle valutazioni immediate, senza tener conto del proprio modello preferito o di quello tanto desiderato, basando la nostra scelta sul prodotto più economico.

Non tutti sanno però che è possibile compiere un acquisto vantaggioso, non rinunciando al brand preferito, scegliendo dei device ricondizionati, soprattutto smartphone rivenduti dopo essere stati sottoposti ad un processo di ricondizionamento che porta i device ad essere paragonati ai nuovi per funzionamento ed efficienza ma ad un prezzo basso. In questo modo, infatti, si può risparmiare acquistando un ricondizionato fino al 70% rispetto al nuovo.

Tra i vantaggi dei ricondizionati, oltre al prezzo contenuto, ricordiamo la garanzia che normalmente è di 12 mesi, ma soprattutto è bene evidenziare che acquistarli equivale a compiere una scelta ecosostenibile per l’ambiente riducendo la presenza di rifiuti elettronici e dando nuova vita ai device, di fatti destinati alle discariche.

Il problema dello smaltimento dei rifiuti, infatti, attanaglia il nostro Pianeta tanto quanto il riscaldamento globale e l’inquinamento, tutti con il comune denominatore dell’azione umana che inevitabilmente e in modo diverso danneggia il Pianeta attraverso, ad esempio, lo scarico delle auto, l’uso frequente dei camini, delle nuove tecnologie e cose che andrebbero ridotte ma alle quali difficilmente si fa attenzione.

Tra queste rientrano gli smartphone, ormai di uso comune per quasi tutte le fasce d’età ma essendo molto dannosi per l’ambiente, a causa dell’impatto delle emissioni per la produzione e il quotidiano utilizzo degli stessi. Acquistare ricondizionati può essere allora un semplice e vantaggioso aiuto alla salvaguardia del Pianeta. Inoltre, acquistando oggetti ancora utilizzabili a lungo favoriamo l’economia circolare basata proprio su principi come i rifiuti sono nutrimento per indicare l’inesistenza dei rifiuti nella loro concezione quanto piuttosto incentivare il riutilizzo dei componenti di un prodotto.

La differenza tra gli smartphone usati e quelli ricondizionati

Nell’acquisto degli smartphone ricondizionati alcuni sono frenati perché non conoscono la differenza tra questa categoria e quelli usati. Gli smartphone usati sono quelli che, venduti dai precedenti proprietari per motivi di qualunque tipo, al momento del riacquisto si trovano così come i proprietari li hanno lasciati e non offrono una garanzia specifica. Nel dettaglio sono dispositivi presenti sui vari portali di annunci come subito, ebay e via dicendo. Sono sicuramente un ottimo affare dal punto di vista economico ma le garanzie sono poche in quanto possono presentare difetti e guasti. I ricondizionati invece, come precedentemente detto, sono messi a nuovo attraverso uno specifico processo di ricondizionamento che va a verificarne le funzionalità ed interviene anche dal punto di vista estetico se necessario. Oltre ad essere testati e quindi funzionanti al 100% godono di una garanzia esclusiva di almeno 12 mesi.

Dove acquistare i ricondizionati

Redevice è una startup lanciata a marzo da un imprenditore siciliano, presente da 12 anni sul mercato dei ricondizionati. Redevice si candida a diventare una big nel mondo dei ricondizionati, soprattutto italiani al 100%, oltre ad essere presente con altri progetti come Resolare e Reforesta, sempre green oriented a forte impatto ambientale. La vision e mission è quella di fare seriamente e concretamente del bene all’ambiente con iniziative culturali, economici e soprattutto ambientali con l’obiettivo concreto di salvare il pianeta. Redevice offre, tramite il sito www.redevice.it, la possibilità di acquistare per il momento solo smartphone ricondizionati, ma presto anche pc, console, elettrodomestici e altri dispositivi elettronici ricondizionati 100% in Italia con centri autorizzati a prezzi competitivi, garantendo risparmio, qualità e affidabilità.

Su Redevice è possibile acquistare online pagando con Paypal, bonifico, contrassegno, carte di credito e a rate con Soisy. Si può scegliere il prossimo smartphone ricondizionato con estrema semplicità, infatti il sito risulta essere molto pratico e veloce. Inoltre tutti i dispositivi godono di una garanzia di almeno 12 mesi con possibilità di estendere fino a 36 mesi con le varie estensioni di garanzia Reprotection e, al tempo stesso, si può vendere il proprio dispositivo usato in 2 semplici click, con possibilità di essere pagati tramite Paypal, bonifico e con credito commerciale (da spendere su Redevice.it) in 48 ore e ritiro gratuito del dispositivo direttamente a casa.