Input your search keywords and press Enter.

Scacco all’Alleanza di Secondigliano: 126 arresti e milioni sequestrati

Una vasta operazione dei carabinieri ha messo in ginocchio 3 tra i più importanti clan di camorra di Napoli. Oltre 100 affiliati dei clan Contini, Mallardo e Licciardi sono finiti in manette. Le forze dell’ordine hanno dato un netto colpo alla cosiddetta “Alleanza di Secondigliano“. Una maxi operazione dei carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Napoli, che ha coinvolto l’Interpol e molte altre forze di polizia di diversi Stati esteri e varie province italiane.

In totale sono state 126 le persone finite in manette, tutte con capi d’accusa pesanti, che vanno dal traffico di droga fino all’estorsione ed all’usura, passando per l’associazione a delinquere di stampo mafioso. Le forze dell’ordine sono riuscite a ricostruire le gerarchie dell’Alleanza, constatando quanto fosse forte la sua presenza sul territorio, spesso attraverso attività di intimidazione, e nelle strutture pubbliche. La Guardia di Finanza, inoltre ha sottoposto a sequestro beni per oltre 130 milioni di euro.