Input your search keywords and press Enter.

Alarm Phone: la linea telefonica che dona una voce ai migranti

Un gruppo di attivisti nel 2014 ha deciso di creare Alarm Phone di Watch The Med. Il progetto ha inventato una linea telefonica diretta e auto organizzata per i rifugiati in difficoltà nelle acque del Mar Mediterraneo. Alarm Phone è però soltanto un “ponte” di supporto alle operazioni di salvataggio, ed è quindi necessaria sempre, in ogni caso, la rapidità della Guardia Costiera. La funzione di questo servizio è principalmente quella di costringere i rappresentanti politici europei ad intervenire tramite la pressione pubblica e quella di mettere in guardia le navi commerciali in queste situazioni.

Il progetto è attivo su tutte le rotte del Mediterraneo centrale: il Mar Egeo, il Mar Mediterraneo centrale ed il Mar Mediterraneo Occidentale, tutto questo è possibile soltanto grazie al lavoro di volontari e attivisti che si trovano a Palermo, Melilla, Tangeri, Cadice, Marsiglia, Strasburgo, Londra, Vienna, Berna, Berlino. Per quanto concerne i finanziamenti, gli organizzatori stessi confermano che non ci sono alle spalle organizzazioni private o pubbliche, ma che il progetto si regge in piedi soltanto con le proprie gambe e grazie ad iniziative di raccolta fondi.

Francesco Amato

Classe 1998, studente di Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Salerno. Appassionato di musica, comunicazione digitale e giornalismo. Giornalista pubblicista dal 2020. Una frase che lo identifica? "Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa”.