Input your search keywords and press Enter.

A 16 anni era già nel direttivo del clan Gionta, arrestato il 23enne Amoruso

Arresto di spicco tra le fila del clan Gionta. A finire in manette è stato il 23enne Gaetano Amoruso, genero del boss Aldo Gionta. Secondo quanto riportato dalla DDA di Napoli e da vari organi di stampa, tra cui il Mattino e Napoli Today, il 23enne era già un elemento di spicco del clan a 16 anni, quando era ammesso alle riunioni strategiche del direttivo del clan. Una carriera precoce che lo aveva portato ad essere a 23 anni il gestore del giro di estorsioni nell’area di Torre Annunziata. Secondo un collaboratore di giustizia, proprio nel 2008, Amoruso avrebbe partecipato ad uno degli omicidi di un elemento della malavita organizzata che “parlava troppo”; in quel caso l’allora 16enne Amoruso avrebbe avuto il compito di monitorare i movimenti della vittima e di fornire ai killer l’ora adatta per compiere l’omicidio. Amoruso è ora nelle carceri di Secondigliano, in attesa dell’interrogatorio di garanzia; è accusato di associazione di stampo mafioso.