Input your search keywords and press Enter.

209 giorni dopo Parigi non ha paura: in 100 mila a ballare sotto la Tour Eiffell per il concerto di David Guetta

Circa 100mila ragazzi stanotte hanno grrdato ai piedi della Tour Eiffel : “Io non ho paura!”. Al terrore hanno risposto con la musica, alle grida di paura hanno riposto con quelle di gioia, al frastuono dei colpi di AK 47 hanno risposto con il rombo delle casse. In 100mila hanno invaso la zona ai piedi della Tour Eiffel, sigillata e blindata, per partecipare al concerto del disc jockey francese David Guetta in occasione di Euro 2016. 209 giorni dopo quello scellerato giorno di orrore che è stato il 13 novembre 2015, Parigi e il mondo intero scendono in strada e dicono no al terrore. Non solo francesi, ma anche italiani, svedesi, portoghesi e giovani di tutte le nazionalità hanno partecipato ad un concerto che resterà negli annali della musica house. 56 minuti di David Guetta, 56 minuti di salti, balli, effetti speciali e flash mob con le luci dei telefonini. Ragazzi da tutto il mondo, perchè in questa era ogni persona deve preservare la terra e la cultura altrui come se fosse la propria, perchè ogni persona è cittadino del mondo, quel mondo che l’ISIS, insieme ad ogni fondamentalista di tutte le religioni, vuole sigillare in un grigio stanzino di terrore. 209 giorni dopo Parigi ha dato un chiaro segnale : “il terrore non deve vincere”. 100mila persone che sono uscite, sono andate in strada, hanno cantato, hanno ballato e, forse nella loro inconsapevolezza, non si sono accorte di che dimostrazione hanno dato al mondo intero. Il sistema del terrore non sarà facilmente battuto, ma il mondo ormai è troppo interconnesso per non essere esplorato, per non permetterti di viaggiare. La paura resterà sempre, ma una cosa è certa: per quanti pazzi potranno fare uso del terrore, ci sarà sempre un numero 100 volte maggiore di persone che non si abbatteranno, che scenderanno sempre in strada a gridare “io non ho paura”. Intanto la festa continua, appuntamento a stasera per la gara inaugurale degli Europei di Calcio, in una Francia comunque blindatissima.

di  Nello Cassese

 

foto: lospettacolo.it

Nello Cassese

Classe 1994, laureato in Scienze della Comunicazione, frequenta il corso di laurea magistrale Corporate Communication and Media all’Università degli Studi di Salerno. Appassionato di calcio e sport in generale, segue con interesse e impegno temi di attualità vari, in particolar modo quelli inerenti il sociale e il terzo settore. Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania dal novembre 2016. Dal gennaio 2018 è direttore di 081news. Ha collaborato con il quotidiano online IlPopolareNews e con l'emittente televisiva nolana Videonola.