Input your search keywords and press Enter.

2019 beffardo per il Nola: i bianconeri cominciano con una sconfitta

Non il miglior inizio per il Nola 1925. I bianconeri impattano in casa nel primo match del nuovo anno. Nel giorno dell’Epifania i nolani vengono sconfitti per 1-2 dai lucani del Francavilla, all’andata battuti per 0-3 in Basilicata nella gara d’esordio del girone H di Serie D.

Orfani ancora di Pasqualino Esposito a difesa, mister De Sarno schiera la formazione solita delle ultime gare: Gragnaniello Tra i pali, Colarusso e D’Anna centrali, Lippiello e Anzalone terzini (entrambi usciranno per infortunio nel secondo tempo), centrocampo a 2 con Del Prete e Vaccaro, tridente davanti a Gennaro Esposito formato da Tagliamonte, Troianiello e Napolitano. Ancora fuori, a sorpresa, Raffaele Stoia.

Il match nel primo tempo avrebbe potuto regalare molte più emozioni ma l’imprecisione e le parate degli estremi difensori congelano per quasi 44 minuti il risultato sullo 0-0. Allo scadere della prima frazione gli ospiti trovano però il vantaggio con Leonetti, gelando lo Sporting. Nel secondo tempo i lucani appaiono molto più decisi e concreti e infatti, dopo pochi minuti, trovano anche il gol del raddoppio in contropiede con D’Auria. Quando il Nola sembra capitolare ecco però la reazione: a 20 dalla fine ancora un lampo di Stoia, neo entrato, regala un finale infuocato allo Sporting. Nell’ultimo quarto di gara i bianconeri diventano padroni del campo e con foga cercano il pari, ma la poca lucidità e l’imprecisione condannano il Nola alla sconfitta. Nel recupero una punizione dal limite, gestita male da bomber Esposito, decreta la fine delle ostilità.

I nolani interrompono una striscia positiva di 4 vittorie consecutive in casa ma restano ad 1 punto sulla zona playout. Nella prossima giornata i bruniani andranno a giocare in casa dell’Ercolanese, ultima in classifica. All’andata finì 4-0 in favore dei granata in casa del Nola, che domenica possa essere una rivincita?