Input your search keywords and press Enter.

Usain Bolt: dalle piste d’atletica ai campi da calcio

Usain Bolt ruba la scena grazie alla sua prestazione da calciatore, condita da ben due reti, nella prima da titolare in assoluto in un club professionistico. A concedergli questa chance, la formazione australiana dei Central Coast Mariners, squadra impegnata nella A-League, campionato maggiore australiano.

Sebbene si trattasse di una semplice amichevole precampionato, l’ex velocista giamaicano ha impressionato tutti con la sua doppietta, dimostrando il proprio valore in questi palcoscenici. Per la cronaca, l’incontro che ha visto i Marinai di Gosford opposti al Macarthur South West United è terminato 4-0 in favore dei gialloblù.


Da menzionare la dinamica delle due reti. La prima, grazie ad una cavalcata perentoria sulla corsia di sinistra: inutile l’opposizione del difensore, Bolt giunge in area e col sinistro la piazza sul primo palo grazie anche alla complicità di un portiere non prontissimo. Da apprezzare però la tenacia del classe ’86. La seconda realizzazione evidenzia il cinismo dell’attaccante di razza. Dall’alto dei suoi 195 cm, il giamaicano approfitta di una goffa indecisione della retroguardia del Macarthur, gonfiando la rete a porta spalancata. Una soddisfazione per lui e per tutti i sostenitori del Mariners.

Bolt, che nel rettangolo verde ricopre la posizione di ala sinistra, a fine gara si è detto soddisfatto e motivato: “Farò del mio meglio per dare tanto a questa squadra, segnare è bello e mi da tante emozioni positive. Sono ansioso di essere un ‘marinaio’, di fare del mio meglio e entrare a tutti gli effetti in squadra”.

Il 32enne “fulmine”, dopo le brevissime esperienze di Dortmund e di Drammen con lo Strømsgodset, in Norvegia, vuole dimostrare al mondo intero quanto le sue doti calcistiche siano cresciute. 

Giorgio Lisio

Giovane collaboratore, appassionato di temi di attualità e di giornalismo di strada. Collabora anche con l'emittente televisiva Videonola.