Input your search keywords and press Enter.

Senegalese preso a bottigliate da circa venti persone a Napoli

Aggressione scioccante avvenuta a Napoli nelle scorse ore. Vittima un venditore ambulante senegalese che risiede nella città partenopea con regolare permesso di soggiorno. Il ragazzo sarebbe stato aggredito da una ventina di persone con bottiglie di vetro.

LA DINAMICA. A raccontare la storia è Fanpage, che parla di circa venti persone accorse nei pressi dell’abitazione tra le Case Nuove in via Marina a bordo di scooter. A quanto pare, il cittadino senegalese avrebbe chiesto una proroga di due giorni al padrone di casa per l’affitto. L’uomo si sarebbe allontanato senza problemi ma dopo poco tempo circa venti persone avrebbero fatto irruzione in casa, aggredendo il ragazzo e rubando e distruggendo tutto. Trovato rifugio presso la casa di un connazionale, il venditore avrebbe quindi chiamato le forze dell’ordine ma avrebbe fatto l’errore di aprire la porta ai suoi aggressori pensando che fossero proprio le forze di sicurezza che avevano ricevuto la telefonata. A quel punto è stato aggredito con bottiglie di vetro al petto e alla testa. Il 33enne, salvato poi dall’arrivo delle forze dell’ordine, è stato ricoverato al Loreto Mare e non è in pericolo di vita.