18 giugno 2018
dai COMUNI >

EAV: i dipendenti protesteranno presso la sede di Corso Garibaldi

La protesta dei dipendenti EAV dopo l'ennesima aggressione ai danni di un controllore, il prossimo venerdì il servizio di trasporto pubblico potrebbe non essere garantito

di Redazione, il 18 Feb 2018 - 15:33
Rassegna Stampa, Napoletano -

La brutale aggressione, avvenuta sabato scorso, è solo uno degli innumerevoli episodi di violenza, fisica, verbale e psicologica a cui sono sottoposti quotidianamente tutti i lavoratori che sono a contatto diretto con l’utenza. Per questo i dipendenti del servizio pubblico di trasporto dell’EAV protesteranno venerdì prossimo, 23 febbraio, alle 10:30, presso la sede dell’EAV al Corso Garibaldi 387. 

Purtroppo accade che SOLO quando avviene qualcosa di eclatante Aziende, Stampa e TV si accorgono del problema e per qualche giorno se ne parla e se ne scrive – affermano i sindacalisti dellì’OR.S.A. – Ci sono le “solite” promesse e le “solite” dichiarazioni, la “solita” solidarietà, poi tutto ricomincia come prima e più di prima. È arrivato il momento in cui tutti debbono assumersi le proprie responsabilità, non si può più andare avanti in queste condizioni, non pensabile e non è più possibile che Aziende di Trasporto ed Autorità continuino ad ignorare, se non a sottovalutare, i gravissimi problemi di sicurezza che hanno viaggiatori e lavoratori. Inevitabilmente i lavoratori, per partecipare alla manifestazione, saranno costretti a rinunciare ad ogni tipo di collaborazione con l’azienda, pertanto il servizio ferroviario ed automobilistico potrebbe non essere regolare. La mobilità – concludono i sindacalisti – è un diritto è sancito dalla Costituzione Italiana, così come lo sono la sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro, ma a quanto pare c’è qualcuno che li ha colpevolmente dimenticati, ecco perché venerdì manifesteremo, per ricordarlo a tutti.”


×