16 dicembre 2017
dai COMUNI >

L’Antica Pizzeria da Michele apre a Londra nella strada di Sherlock Holmes

Nel frattempo è stata annunciata una nuova apertura anche a Milano al posto del ristorante Ricci di Bastianich e Belen

Vincenzo Persico
di Vincenzo Persico, il 5 Dic 2017 - 21:07
Napoli, Attualità -

L’Antica Pizzeria da Michele, una delle più famose e longeve di Napoli, continua ad espandere i suoi confini in giro per il mondo. Il 29 Novembre, infatti, è stata inaugurata la nuova sede di Londra, grazie al franchising Michele in The World che conta già le sedi di Roma, Barcellona (apertura a breve) e le 2 in Giappone, Tokyo e Fukoka. Nella capitale inglese la sede si trova in una delle strade più celebri, Baker Street 199, lì dove c’è lo storico indirizzo di residenza di Sherlock Holmes, l’investigatore più famoso del mondo della serie di romanzi di Arthur Conan Doyle.

Il locale ospita 120 coperti e offre un menu più ampio. Sarà possibile degustare, grazie all’abile arte dei pizzaioli napoletani che vi lavorano, diversi tipi di pizza: margherita, marinara, ripieno fritto ripieno al forno e una special pizza che cambierà ogni settimana. E’ bene ricordare, come ci ha tenuto ad annunciare lo stesso franchisor tramite Facebook, che “alla luce delle gravissime violazioni che si sono perpetrate durante tutto il rapporto” l’altro locale che ora porta illegittimamente il nome della storica pizzeria non fa più parte del franchising Michele in The World, pertanto l’unica sede di Michele a Londra è quella di Baker Street. Un’altra novità è però in arrivo, è stata annunciata pochi giorni fa infatti l’apertura di un nuovo locale a Milano che prenderà il posto del ristorante Ricci di Bastianich e Belen, chiuso già da qualche giorno. Nel frattempo nella storica sede di Forcella è stato annunciato l’orario “natalizio” per poter degustare le storiche margherite e marinare sfornate a ruota di carretto. Sarà possibile recarsi alla sede di via Cesare Sersale 1 anche le Domeniche 3-10-17-24 e 31 con orario continuato tranne il 24 e 31 fino alle 16.

Vincenzo Persico
scritto da

Vincenzo Persico


×