16 dicembre 2017
dai COMUNI >

Nola: tutto pronto per la premiazione del concorso “Un tesoro chiamato Amico”

Il concorso è organizzato dall'associazione La Buonazione, la premiazione si terrà al Masullo-Theti il 28 novembre alle ore 10

di Redazione, il 22 Nov 2017 - 19:02
Nola, Eventi -

Una festa dell’amicizia, per i ragazzi e con i ragazzi. La cerimonia di premiazione del concorso artistico-letterario “Un Tesoro chiamato Amico”, promosso dall’associazione La Buonazione in collaborazione con l’Istituto Tecnico Commerciale “Masullo – Theti” di Nola e con la Pro Loco Nola Città d’Arte, con il patrocinio morale del Comune di Nola, sarà un inno ai sentimenti più belli che da sempre legano generazioni di adolescenti.

Il concorso, al quale hanno partecipato gli allievi dell’istituto di istruzione secondaria superiore di Nola sotto la guida delle professoresse Elena Silvestrini e Assunta Barone, nasce nell’ambito del progetto “Insieme per la vita”, portato avanti dall’associazione La Buonazione e selezionato dal CSV Napoli per le Programmazioni Sociali 2016 al fine di combattere i fenomeni di emarginazione e violenza tra gli adolescenti. Il percorso ha permesso a giovani di età compresa tra gli 8 e i 16 anni di partecipare a numerosi momenti di crescita e di socializzazione, con sessioni di calcetto, laboratori di sana e corretta alimentazione, uscite e visite guidate e incontri con specialisti di psicologia: un programma avviato lo scorso mese di febbraio e tuttora in corso, totalmente gratuito per i partecipanti. Agli spazi e alle occasioni di aggregazione proposte, l’associazione ha voluto affiancare anche una manifestazione con cui promuovere i valori portati sul campo di calcio come nelle attività di gioco pure nelle aule: “Un Tesoro chiamato Amico”.

Stare in compagnia e relazionarsi con gli altri è universalmente riconosciuto come uno dei bisogni fondamentali per l’uomo. Questo bisogno naturale diventa prioritario in un’età tanto bella quanto delicata come l’adolescenza” spiega il presidente della Buonazione, Aniello BuonaguroÈ proprio in questa fase della vita che si scopre la rarità di un legame che nasce senza vincoli e vive senza condizioni: l’Amicizia. Abbiamo chiesto ai ragazzi di raccontarci, attraverso un racconto o una canzone, la bellezza del volersi bene e abbiamo scelto di proporlo all’Istituto Masullo – Theti perché è stata la scuola di un ragazzo che ci ha lasciati troppo presto, Gennaro”.

La cerimonia, prevista martedì 28 novembre alle ore 10 presso la Chiesa dei Santi Apostoli di Nola, vedrà la partecipazione di tutti gli studenti che hanno preso parte al concorso, tra le cui opere una giuria composta dai professori del Masullo – Theti e dell’Associazione, designerà un vincitore per la categoria letteraria ed uno per la categoria artistica, per i quali i premi saranno offerti dalla Buonazione. L’incontro sarà l’occasione anche per riflettere sulle problematiche adolescenziali e sui diversi programmi messi in campo sul territorio da scuole, istituzioni, enti deputati. Se ne discuterà con la professoressa Annalisa Amodeo, ricercatrice presso il Centro di Ateneo SInAPSI dell’Università Federico II, con il presidente del CSV Napoli Nicola Caprio, con l’assessore allo sport e alle pari opportunità del Comune di Nola, Carmela De Stefano, e con l’assessore alla cultura, al decoro e all’arredo urbano, Cinzia Trinchese.


×